Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 16^giornata Girone F Master calcio a 7

16^giornata Girone F Master calcio a 7

Il tanto atteso verdetto è finalmente arrivato: la sovrana assoluta del Girone F si chiama Pallino United. Il team di Briganti si aggiudica infatti quello che era il big match non solo del campionato, ma di tutto il Master, ha la meglio nel finale su Porto Vires e la supera issandosi al primo posto, nonostante abbia da recuperare ancora una partita. Insomma, un trionfo in piena regola, al quale si accorda Marchigiana che si sbarazza di Lokomoloko e può festeggiare l'aritmetica certezza di un posto ai play-off. Dovranno invece lottare sino alla fine New Fulgor e Real Mandril, ancora in corsa per il quarto posto. Questa settimana la squadra di Sottile mantiene il vantaggio grazie ai tre punti d'ufficio ottenuti contro Real Max, ma Real Mandril non molla, come dimostra la goleada inflitta ad Atletico Micatanto. Infine Real Sesto certifica la sua qualificazione in Coppa UEFA grazie al pareggio con Delirium Tremens.

Era la madre di tutte le partite, la sfida che doveva decretare una volta per tutte quale tra le due dominatrici del Girone F fosse la migliore. L'appuntamento era a Cologno, davanti alle telecamere di ElFootballTV – clicca e visiona e il verdetto è arrivato forte e chiaro, sciogliendo ogni dubbio. È stato un big match che non ha deluso le attese, divertente e ben giocata da entrambe le squadre e deciso solo nelle battute conclusive. L'avvio e chiaramente all'insegna dell'equilibrio, ma è Pallino a passare in vantaggio con una punizione a due in area di Morello che sfrutta una ingenuità del portiere avversario.

Il gol subito ha l'effetto di un peperoncino piccante per Porto Vires che ha una reazione immediata e tremendamente efficace: nel giro di due minuti infatti Montingelli, guest star dei gialloblù, ribalta il risultato con due giocate d'autore e in men che non si dica a condurre sono i padroni di casa. Lo United però non si fa impressionare e prima dell'intervallo ristabilisce la parità ancora su calcio piazzato, quando Rigamonti dalla lunga distanza trova la complicità di una deviazione che infila il pallone nella porta avversaria. Nella ripresa entrambe le squadre provano a vincerla e a riuscirci è Pallino che nelle battute finali sfrutta un raid di A. Steffenini che batte Chiarello e regala il trionfo ai suoi.

Finisce 3-2 e con il sorpasso dei rossoneri che esattamente un girone dopo si riprendono il primo posto solitario e in virtù della partita da recuperare sono virtualmente a più cinque dai rivali. Per Briganti e compagni l'importante è ora non distrarsi, a cominciare dalla sfida con Lokomoloko, perché la vittoria del girone è dietro l'angolo. Dal canto suo Porto Vires proverà fino all'ultimo a sottrarre qualsiasi eventuale incertezza dei rivali e proverà a rimettersi a correre contro New Fulgor.

L'altra grande conferma della settimana è Marchigiana che vince e convince contro Lokomoloko e certifica ufficialmente la sua qualificazione ai play-off. Per il team di Compagnoni non è tutto facile, perché i terzi in classifica devono portare parecchia pazienza per riuscire a venire a capo dei rivali. Sul finire dove il bandolo della matassa è rimasto nascosto, a sbloccare il risultato ci pensa Pisani. Sembra fatta, invece a inizio ripresa arriva il pareggio di Lovicario, ma per sua fortuna Marchigiana può contare su un fenomeno come Ferrari che sale in cattedra e realizza una tripletta che scaccia gli incubi. Non è ancora finita, perché Calabrese riavvicina i suoi, ma Ferrari non ha ancora terminato il suo lavoro, mette a segno altre due reti e trascina il peso Marchigiana ai play-off. Finisce 6-2 e Compagnoni e soci mettono così le mani pure sul terzo posto. Lokomoloko invece dice addio a ogni residua speranza di andare in Coppa UEFA, ma proverà comunque a togliersi la soddisfazione di fermare la capolista Pallino United.

Al quarto posto si conferma New Fulgor che ottieni i tre punti d'ufficio contro Real Max, ma dovranno guardarsi ancora le spalle nelle ultime giornate dal tentativo di rimonta di Real Mandril che attraversa uno spettacolare momento di forma come dimostra il netto successo ai danni di Atletico Micatanto. Gli Orange giocano infatti una partita praticamente perfetta contro una rivale falcidiata dalle assenze. Al team di Ferrante bastano sei minuti a mettere le cose in chiaro, spianando la strada della vittoria con le reti di Sottoferro e Prudente.

Nella ripresa Micatanto cede di schianto e per il Real tutto diventa estremamente facile. A segno vanno Di Stefano, Aina, Sottoferro ed Esposito e anche se Verzica prova a fermare l'emorragia, a completare la goleada ci pensano Di Stefano con altre due reti e Zingarelli. A nulla serva il gol di Verzica nel finale: la gara termina con un rotondo 9-2 che consente agli Orange di rimanere in corsa per la quarta posizione. Ferrante e compagni dovranno va a fare bottino pieno anche contro Delirium Tremens, in attesa di tentare la grande impresa contro Pallino e giocarsi il tutto per tutto nello scontro diretto dell'ultima giornata. Brutta batosta invece per il Valentini Team che cercherà di rifarsi contro Real Max.

Real Sesto non va oltre il pareggio contro Delirium Tremens, ma tanto gli basta per c'entrare un posto in Coppa UEFA. I biancocelesti cominciano come meglio non potrebbero, passando in vantaggio dopo pochi minuti con De Gregorio, ma nella ripresa devono fare i conti con una grande voglia dei rivali che nonostante siano con soli sette uomini a disposizione riescono a ribaltare il risultato Di Nardo e Scarpa. Il vantaggio dura poco, perché Franceschino e Mariotti firmano il controsorpasso, ma Delirium Tremens non si dà per vinta e nel finale agguanta un meritato 3-3 per merito di Di Nardo. In virtù degli scontri diretti Real Sesto può quindi dirsi certa della qualificazione in UEFA, ma non vuole fermarsi e ora proverà a stoppare la corsa di Marchigiana. Delirium Tremens ripartirà da questa buona prova per affrontare Real Mandril.

La Rosa è sempre primo in classifica cannonieri con 33 reti. Dietro di lui Pisani e Ferrari appaiati a 26 gol.

Siamo in dirittura d'arrivo, ma c'è ancora tanto da vivere e da raccontare. Gustiamoci quindi LokomolokoPallino United, New FulgorPorto Vires, MarchigianaReal Sesto, Delirium TremensReal Mandril e Atletico MicatantoReal Max.

10,

Mar at 3:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *