Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 2^giornata Girone D Open Master calcio a 7

2^giornata Girone D Open Master calcio a 7

Comandano in tre e non potrebbe essere altrimenti. Il Girone D comincia infatti a delineare le sue gerarchie e vede brillare le favorite della vigilia. I campioni in carica di Carrozzeria Catalani non si fanno condizionare dalle assenze e piegano dei Black Bulls ancora giù di corda, BinHexs ha la meglio su Sesna al termine di una gara tiratissima, mentre Sciogno supera senza eccessivi patemi 2M. Si mette in moto pure Tiro a Campari che regola di misura Miloti.

Avanti tutta quindi per Carrozzeria, che batte i Black Bulls e pure le assenze e resta a punteggio pieno. I ragazzi di Catalani sembrano in difficoltà quando vanno sotto per mano di Gennaro dopo pochissimi minuti, invece la reazione degli ospiti è repentina e nel giro di sessanta secondi Magno e Lossani ribaltano il risultato.

L'allungo porta le firme di Bruzzese e Porro e anche se G. Lia prova a tenere i suoi in linea di galleggiamento ci pensa nuovamente Porro a ristabilire le distanze. Nella ripresa va in scena un copione già visto, con i Black Bulls che provano a rifarsi sotto e Carrozzeria che li allontana prontamente: la doppietta di Lossani spegne così le speranze alimentate da Harram e Tebaldi e Flores posiziona la ciliegina sulla torta per il definitivo 8-4. I Catalani arrivano così a vele spiegate al super big match con Sciogno, il team di Trisorio fatica invece a carburare, resta sul fondo della classifica e punta a riprendersi contro l'eterna rivale Miloti.

Vince e convince pure Sciogno, che contro 2M ottiene tre punti abbastanza comodi nel segno del suo leader Raduazzo. L'inizio degli Orange è in realtà in salita e infatti a passare in vantaggio sono i padroni di casa con Giovinazzo, ma quando il numero 11 degli ospiti si accende cominciano i dolori per la squadra di Migliaccio: Raduazzo realizza infatti un meraviglioso poker che di fatto decide la gara, prima che Colombo metta il punto esclamativo nel finale. Il 5-1 conclusivo certifica ancora di più le ambizioni di Sciogno, ora chiamata al vero esame di maturità contro Carrozzeria Catalani. 2M mette in mostra netti miglioramenti dopo la prima uscita, ma deve ancora crescere in vista dell'impegno con BinHexs.

Il big match della settimana era senza dubbio quello tra BinHexs e Sesna, due squadre che avevano ammaliato non poco all'esordio. È una sfida appassionante e che resta a lungo in equilibrio, anche perché De Velli e compagni trovano in avvio il modo di imbrigliare il talento del Picici Cacciatore. Tutto cambia grazie a una sagace mossa tattica che dirotta The Hunter sugli esterni e il difensore Principi in attacco a fare da pivot. Cacciatore sblocca così il risultato con una autentica magia, eppure Sesna riesce a ribaltare il risultato grazie alla doppietta di Zanotto e ad allungare per merito di Cervetti. BinHexs però non si arrende, continua con il suo piano tattico e raggiunge il pari con Pagnin e Spanio.

Tocca a Cristiano riportare avanti i bianconeri, eppure non basta visto che Cazzaniga impatta e poi ci pensa ancora Pagnin a mettere la freccia e autorizzare il sorpasso. Finisce 5-4 con una grande prova di carattere di Spanio e soci che ora proveranno a sfruttare la sfida tra le altre due prime della classe per provare a fuggire, a patto però di avere la meglio su 2M. Sesna mastica amaro, ma ha l'opportunità di rifarsi contro Tiro a Campari che ora l'ha appaiata in classifica.

Già perché i vicecampioni cancellano immediatamente il ko dell'esordio contro Carrozzeria Catalani e strappano il loro primo successo ai danni di una Miloti che si sveglia troppo tardi. L'avvio dei rossoneri è fulminante e con un tremendo uno-due Cigognini e Salvo incanalano subito il successo dei padroni di casa che nella ripresa mettono al sicuro il risultato grazie a un altro centro di Salvo.

Tiro a Campari si distingue anche per un bel gesto di fair play, con Viscenti che corregge la decisione arbitrale rifiutando un calcio di rigore. Solo in piena Zona Cesarini le Tartarughe di Cormano provano a dare vita a una delle loro proverbiali rimonte: Ranieri è il solito trascinatore e mette a segno una doppietta, ma non basta. Tiro a Campari vince 3-2 e si proietta all'appuntamento con Sesna. Miloti resta al palo ed è chiamata a una reazione contro i Black Bulls.

In classifica cannonieri scatta in testa Raduazzo con 6 reti. Alle sue spalle sei giocatori con 4 gol.

È già ora di fare tremendamente sul serio nel Girone D, visto che settimana prossima il programma recita Carrozzeria Catalani Sciogno, Sesna Tiro a Campari, BinHexs 2M e Miloti Black Bulls.

 

9,

Nov at 7:09 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *