Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 2^giornata Girone F Master calcio a 7

2^giornata Girone F Master calcio a 7

È solo la seconda giornata, ma le gerarchie del Girone F paiono essere già delineate, con tre squadra capaci di dimostrate da subito di essere un gradino sopra rispetto alla concorrenza: i loro nomi sono Porto Vires, Pallino United e Atletico Micatanto. Nessuna di loro questa settimana ha passeggiato, a dire il vero: Di Gioia e compagni hanno infatti sofferto contro Real Sesto, mentre il Valentini Team e la squadra di Briganti hanno dovuto sudare sino alla fine contro Lokomoloko e Real Max. Intanto risale la china Marchigiana che manda al tappeto Real Mandril, mentre Delirium Tremens blocca sul pari una New Fulgor immortale, capace di pareggiare una gara che sembrava persa negli ultimi secondi di gara.

Porto Vires concede il bis e dopo Real Max si prende anche lo scalpo di Real Sesto con una prova maiuscola. I ragazzi di Di Gioia hanno vita decisamente meno facile rispetto alla partita prima, perché il team di Ferdico sembra di tutt'altra pasta rispetto allo sfortunato esordio con New Fulgor e soprattutto può contare su un Marchese letteralmente imprendibile, che con la sua tripletta rende parecchio difficile la serata dei rossoblu.

Dopo la rete a inizio gara di La Rosa però, Porto Vires finisce sotto ma sale decisamente in cattedra nella ripresa e trionfa in rimonta grazie alle reti di Mattia Fallanca e Hoxa e alla doppietta di D'Aniello. Il match termina 5-3 e il team di Di Gioia rimane a punteggio pieno e in cima alla classifica in attesa di sfidare Delirium Tremens. Real Sesto continua invece ad avere poca fortuna e perde la seconda partita su due in volata: i blues meritano certamente di più, ma l'intesa migliora e settimana prossima contro l'altra capolista Pallino United Ferdico e soci cercheranno i primi punti, ripartendo proprio dal fenomenale Marchese.

Buona prova anche per Atletico Micatanto che conferma di essere ormai una solida realtà del panorama ElFootball. Il Valentini Team doveva vedersela con Lokomoloko e ha la meglio al termine di un match equilibrato, sbloccato solo nel finale del primo tempo da Mirto, tra i migliori dei suoi. A inizio ripresa arriva il raddoppio firmato da Lucato, l'altro asso nella manica dei gialloneri, ma un gol fortunoso di Mangano riapre i giochi e neppure la rete di Gianotti serve a chiudere il discorso, perché Mangano su punizione ridà speranze ai suoi.

Così l'Atletico ha bisogno di Mondolino per vincere la partita: il finale recita 4-2 e Micatanto continua a guardare tutti dall'alto al basso alla vigilia della sfida con Marchigiana, una diretta concorrente per i playoff. Resta a bocca asciutta Lokomoloko, una buona squadra che pecca però di efficacia sotto porta: Mangano e compagni sperano ora di sbloccarsi contro New Fulgor.

Vittoria non semplice pure per Pallino United che fa i conti con una Real Max in grande crescita. Briganti e soci in realtà partono molto bene, passano presto in vantaggio con Rigamonti e dominano per tutta la prima frazione, senza però riuscire a chiuderla. A inizio ripresa arriva il pari di Bergantino, ma sembra un episodio isolato perché Jann, Rabitti e ancora Rigamonti trova il bersaglio e sembrano poter dar vita a una goleada. Invece la squadra di Agrani si ricompatta, Pallino si ferma e l'ultima parte di gara è un assedio dei bianconeri che si rifanno sotto con Larese e Rammessur e che per poco non trovano addirittura il pari.

Finisce 4-3 e con un bello spavento per Pallino che si aggiudica comunque i tre pinti e resta in testa. Ora i ragazzi del Sir Bassanelli incroceranno i guantoni con Real Sesto. Nonostante il ko bisogna lodare Real Max che pare davvero in rampa di lancio e contro Real Mandril proverà a mettere il primo fieno in cascina.

Dopo la sconfitta nella gara d'esordio Marchigiana comincia a fare la voce grossa e si prende la prima vittoria in un match spettacolare contro Real Mandril. I gialloblu si fanno preferire nel primo tempo, quando Real Mandril resta un pochino in ombra e sbaglia pure un rigore. Nella ripresa invece gli orange crescono, ma non riescono comunque a concretizzare la rimonta ed è Marchigiana a poter brindare grazie alla doppietta di Mungo, alle reti di Compagnoni e Fiale e alla grande prestazione di Gioia. Marchigiana ha ora l'opportunità di portarsi subito nella zona che conta con lo scontro diretto con Atletico Micatanto, mentre Real Mandril affronterà Real Max per non perdere terreno.

Finisce invece pari e patta tra New Fulgor e Delirium Tremens, con il team della coppia SottileDrago che rimane imbattuta, ma perde un po' di contatto dal vertice. Il match è semplicemente folle, perché i rossoneri passano in vantaggio con Paolo Miele, ma poi si sfilacciano e danno vita alla rimonta di un'ottima Delirium Tremens che si porta sul 3-1 grazie alla doppietta di Di Nardo e al gol di Marone. La sfida sembra finita, ma a venti secondi dalla fine l'ingresso di Sottile serve a restituire raziocinio a New Fulgor che in quella manciata di secondi a disposizione compie un autentico miracolo sportivo pescando il pari con Freddi e Marchetti.

Finisce 3-3, un pareggio che sa di impresa per New Fulgor e che dà la carica in vista della sfida con Lokomoloko. Delirium Tremens mastica amaro per l'incredibile occasione gettata al vento, ma i biancorossi devono dimenticare in fretta il blackout finale per affrontare senza paura Porto Vires.

Grande equilibrio in classifica marcatori, dove i compagni Hoxa e D'Aniello si dividono il primo posto con 4 reti ciascuno.

Settimana prossima è già ora di fuochi d'artificio, con New FulgorLokomoloko, Real MandrilReal Max, Pallino UnitedReal Sesto, Porto ViresDelirium Tremens e Atletico MicatantoMarchigiana.

11,

Nov at 3:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *