Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 5^giornata Girone F Master calcio a 7

5^giornata Girone F Master calcio a 7

Il primato per il Girone F sembra sempre più indirizzato verso una corsa a due, con le altre otto rivali costrette ad accontentarsi delle semplici briciole. Nemmeno nel quinto turno infatti Porto Vires e Pallino United perdono punti, con il team di Di Gioia che batte Real Mandril con la solita prestazione ricca di gol, mentre Briganti e compagni regolano New Fulgor, l'unica che pareva in grado di mantenere il passo delle due capolista. Rimane invece apertissima la corsa per il terzo posto, dove Marchigiana sconfigge Delirium Tremens e scala la classifica, al pari di Real Sesto che ha la meglio su Atletico Micatanto. In chiave maglia nera invece si registra la prima vittoria stagionale di Real Max ai danni di Lokomoloko.

La sfida più attesa della settimana era quindi quella tra Pallino United e New Fulgor, il match che doveva rivelare se le pretendenti al titolo erano due o tre. La risposta arriva in maniera abbastanza netta, perché la squadra di Briganti mette ancora una volta in mostra i muscoli e piega la resistenza degli avversari con una grande prova di forza. Dopo un primo tempo equilibrato e chiuso a reti inviolate, lo strapotere dei biancorossi emerge tutto nella ripresa e dopo la rete del vantaggio di Rabitti su New Fulgor si abbatte un’autentica valanga.

Pallino infatti chiude i conti nel giro di tre minuti: il raddoppio lo serve A. Steffenini, quindi sono Morello e Rabitti ad arrotondare e infine M. Pellegrino a mettere il punto esclamativo per un 5-0 che suona in maniera piuttosto eloquente. Lo United quindi non sbaglia un colpo e si prepara ora a sfidare una rivale ferita e in cerca di riscatto come Atletico Micatanto. New Fulgor fallisce invece il primo esame di maturità, ma avrà modo di rimediare contro Marchigiana, distante ora un solo punto.

Anche per l'altra capolista Porto Vires la vittoria arriva dopo un inizio balbettante, dovuto alla grande voglia di impresa di Real Mandril. Gli Orange infatti riescono a portarsi per due volte in vantaggio, prima con Ferrante e poi con Di Stefano, ma vengono ripresi prima da Beretta e poi da La Rosa, con quest'ultimo che mette a segno anche la rete del sorpasso. A tirare fuori le castagne dal fuoco per i rossoblu è Hoxa che a cavallo tra i due tempi sigla addirittura un poker che di fatto indirizza la gara è tarpa le ali a un Real Mandril in debito di ossigeno. A nulla quindi serviranno gli acuti di Prudente e Di Stefano, perché altri due centri di La Rosa fissano il punteggio sul 9-4 finale. Quinto successo in altrettante gare dunque per il rullo compressore Porto Vires che dopo la pausa sarà alle prese con Lokomoloko per il più classico dei testa coda. Real Mandril esce a testa alta, ma non potrà fallire contro Real Sesto che ora la appaia in classifica.

Torna al successo Marchigiana anche se contro Delirium Tremens non ha affatto vita facile. I gialloblu passano infatti in vantaggio con Ferrari, ma poi subiscono un tremendo uno – due messo a segno da Di Nardo e Scarpa che ribalta completamente lo scenario. Compagnoni e soci sono però bravi a non scomporsi, a portare pazienza e a non smettere di crederci e così nella ripresa arriva il pari di Ferrari e poi il gol partita di Braccio. È un 3-2 di capitale importanza per Marchigiana che riesce a portarsi a una sola lunghezza da quella New Fulgor che incontrerà nel prossimo turno. Tanti applausi nonostante il ko per Delirium Tremens che sembra ormai pronta per recitare da protagonista in questo campionato: i reds torneranno in campo contro Real Max, con l'obiettivo di dimostrare di poter meritare un posto in postseason.

E chi punta decisamente alla postseason è Real Sesto che questa settimana manda al tappeto Atletico Micatanto. Per Ferdico e compagni l'inizio è in salita, perché è Milanesi a sbloccare il risultato.  Marchese e Armenio ribaltano presto il risultato, ma Lanzara e Mirto fanno altrettanto e così serve il solito Marchese per pareggiare prima dell'intervallo. La stella dei biancocelesti non ha però ancora finito e a metà ripresa mette a segno la rete del 4-3, risultato che non cambierà più. Per Real Sesto arriva così la seconda vittoria consecutiva e a questo punto a dir poco vitale sarà il prossimo impegno con Real Mandril, una gara importantissima in chiave playoff. Dopo l'ottimo inizio pare essersi invece inceppata Micatanto che dovrà cancellare le tre sconfitte di fila contro la capolista Pallino United.

Chiudiamo celebrando la prima vittoria della storia di Real Max, ottenuta contro Lokomoloko scesa sul terreno di gioco priva del suo portiere titolare e con capitan Mangano out. Nel primo tempo i bianchi vengono presi per mano da Basilicata che con una doppietta mette la gara in discesa per i suoi, trovando il bersaglio anche nella ripresa dopo che Malvolti ha dimezzato lo svantaggio. È quindi Loriga a tenere a galla Lokomoloko, ma la doppietta di Pauta Sisa e la rete di Carmine Agrani mettono al sicuro Real Max che trionfa per 6-2. I ragazzi di Massimo Agrani ora vogliono prenderci gusto e replicare contro Delirium Tremens. Si fa invece complessa la situazione per Mangano e compagni, chiamati a una reazione contro Porto Vires.

In classifica cannonieri comanda La Rosa con 13 reti. Alle sue spalle Hoxa con 11 gol e Di Nardo con 10 centri.

Il Girone F va ora in pausa, ma si ricomincerà fortissimo con MarchigianaNew Fulgor Special Big Match di giornata – clicca e visiona, Real MandrilReal Sesto, Real MaxDelirium Tremens, LokomolokoPorto Vires e Atletico MicatantoPallino United.

2,

Dic at 3:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *