Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 8^giornata Girone F Master calcio a 7

8^giornata Girone F Master calcio a 7

L'anno è quello nuovo, la solfa è invece rimasta immutata. Anche nel 2018 infatti prosegue il braccio di ferro a distanza tra Porto Vires e Pallino United, anche se il modo in cui le due prime della classe raggiungono i tre punti è sostanzialmente diversa. Impegnata contro una diretta concorrente per i playoff come New Fulgor, Di Gioia e compagni stravincono dopo un primo tempo equilibrato, mentre la squadra di Briganti la spunta di misura contro il fanalino di coda Lokomoloko. Il distacco dalle inseguitrici però aumenta, perché nel frattempo Marchigiana crolla a sorpresa contro una fantastica Real Sesto e così la lotta per la Coppa UEFA diventa sempre più bella, anche perché Real Mandril torna a vincere contro Delirium Tremens, mentre Atletico Micatanto non va oltre al pari contro Real Max.

Il match clou di inizio anno era sicuramente quello tra Porto Vires e New Fulgor, rispettivamente prima e quarta in classifica. Una sfida da quartieri alti, in cui la capolista doveva dimostrare di essere sempre in un ottimo stato di forma e i rossoneri erano chiamati all'esame di maturità. Il verdetto è piuttosto chiaro, visto che i ragazzi di Di Gioia danno vita all'ennesima prova di forza. La prima frazione è infatti spigolosa e molto equilibrata, ma i rossoblu trovano comunque il modo per far male grazie a La Rosa e Hoxa. Nella ripresa invece la maggior organizzazione e tecnica di Porto Vires emerge completamente e i primi della classe possono così dilagare, facendo un sol boccone dei rivali e colpendoli con Nardelli e Beretta.

La doppietta di Drago dà l'illusione che New Fulgor possa tornare in partita, invece sono D'Aniello, La Rosa e Sirna ad andare a segno e a dare a Porto Vires un successo dai contorni piuttosto ampi. Finisce 7-2, i rossoblu conservano così il primato e ora puntano a battere pure Atletico Micatanto, per potersi laureare campioni d'inverno. New Fulgor invece esce dal confronto con le ossa rotte, eppure per nulla ridimensionata: la sconfitta di Marchigiana infatti lascia tutto immutato, ma il team di Sottile non può permettersi ulteriori stecche visto che settimana prossima ad attenderlo c'è Real Mandril, ora distante un solo punto.

Per nulla agevole è il successo di Pallino United che era alle prese contro l'ultima in classifica, vale a dire Lokomoloko. In campo però la differenza non si vede, perché i gialloblu dimostrano nuovamente di sapersi esaltare nelle sfide sulla carta impossibili. A trascinare i biancorossi è Rigamonti, autore di una doppietta nel primo tempo. Poi però a inizio ripresa è Mangano ad accorciare le distanze e a caricare gli ospiti che nonostante il forcing che dura tutto il secondo tempo non riescono a raggiungere il pari.

Finisce 2-1 con Pallino che suda freddo, ma porta comunque a casa tre punti importantissimi che le consentono di poter ancora conquistare il titolo di inverno in caso di vittoria con Delirium Tremens e conseguente scivolone di Porto Vires. Intanto però i playoff sembrano ormai abbondantemente blindati. a Lokomoloko non riesce l'impresa, ma la prova di Mangano e compagni è certamente confortante e dà parecchio morale in vista della gara con Real Sesto.

E proprio Real Sesto è la grande sorpresa di questa prima settimana di 2018, visto che riesce a mandare al tappeto Marchigiana e a portarsi così a un tiro di schioppo dalla zona playoff. Sono Compagnoni e soci ad aprire le danze con Pisani, ma poi sale in cattedra l'immancabile Marchese che sigla una tripletta e manda i suoi in fuga già nel primo tempo. In avvio di ripresa Braccio accorcia le distanze, ma De Gregorio rimette al sicuro il risultato e lo stesso fa Sorbo dopo l'acuto di Borrelli.

I biancocelesti strappano così un preziosissimo e per certi versi insperato 5-3 che dà loro una certa continuità e li candida a rivelazione del girone di ritorno. La postseason sembra a questo punto davvero alla portata di Marchese e compagni che dovranno trovare la terza vittoria consecutiva contro Lokomoloko. Nonostante il ko, dovuto anche alle numerose assenze, Marchigiana resta la migliore tra le squadre "normali" e contro Real Max è obbligata a rimettersi a correre, perché dietro la concorrenza è piuttosto insistente.

Tra essa c'è logicamente anche Real Mandril, semplicemente travolgente contro una Delirium Tremens che dopo aver ottenuto i tre punti nel recupero con Real Max aveva anch'essa ambizioni da Coppa UEFA. Invece il team di Ferrante disputa in pratica una prestazione perfetta, mette subito la gara in discesa grazie ai centri di Paterini e Trovato e non si scompone dopo la rete di Di Nardo, rimettendosi in carreggiata con Prudente prima dell'intervallo. Dopo la pausa gli orange sono ancora di più padroni del campo e dilagano per merito di Paterini, Dossena, Donvito e ancora Paterini, lasciando a Rivero la magra consolazione dell'ultimo gol che fissa il punteggio sul definitivo 7-2.

Il Mandril è dunque ora a un solo punto dal quarto posto e così diventa a dir poco decisivo lo scontro di settimana prossima contro New Fulgor. Malgrado la brusca battuta d'arresto anche Delirium Tremens può ancora dire la sua in chiave postseason, anche se una grande impresa contro Pallino aiuterebbe non poco.

Chiudiamo con l'appassionante sfida tra Real Max e Atletico Micatanto, che potete rivedere su ElFootballTV – clicca e visiona. Il match di Cormano resta a lungo in equilibrio e senza un reale padrone fino a metà ripresa, quando il portiere Colombo, in versione Rogerio Ceni, sblocca il risultato su calcio di punizione, siglando così il secondo gol consecutivo. Real Max però non si scompone e a inizio ripresa acciuffa il pari grazie a Bombacigno che stavolta trova Colombo impreparato, eppure una manciata di minuti dopo è Tondolino a riportare i suoi in vantaggio.

La squadra di Agrani sembra comunque averne di più, centra una traversa e costringe Colombo a una serie di interventi decisivi, fino a quando nelle battute conclusive raggiunge il meritato pareggio con Doloi. Finisce 2-2 e per Real Max è una bella boccata d'ossigeno che la allontana dal pericolo maglia nera alla vigilia dell'impegno con Marchigiana. Atletico Micatanto perde invece terreno e contro la capolista Porto Vires avrà in pratica un solo risultato a disposizione.

In classifica cannonieri continua il dominio di La Rosa, primo 18 reti. Dietro di lui Marchese con 15 gol e Hoxa con 14 centri.

Ci prepariamo così per entrare nell'ultima giornata d'andata. Il giro di boa è vicino, ma prima dobbiamo scoprire come finiranno New FulgorReal Mandril, Atletico MicatantoPorto Vires, Delirium TremensPallino United, MarchigianaReal Max e LokomolokoReal Sesto.

13,

Gen at 3:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *