Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 9^giornata Girone E Master calcio a 7

9^giornata Girone E Master calcio a 7

Appena prima del giro di boa lo scenario del Girone E muta sensibilmente. Per la prima volta in stagione infatti crolla Miloti, sconfitta da una splendida, orgogliosa e pure un po' fortunata Pippacit nel big match della nona giornata. Così i neroverdi devono dividere il titolo di campione d'inverno con BinHexs che nel frattempo si sbarazza senza eccessivi patemi di un cliente scomodo come Smoke Chickens. Intanto entra nel vivo anche la corsa per la Coppa UEFA, dove Spantecati e New Team mettono a segno vittorie importanti, rispettivamente contro Black Bulls e Seggiano.

Si ferma a otto la striscia positiva di Miloti, perché alla nona giornata i neroverdi crollano sotto i colpi di una super Pippacit, tornata in campo un mese e mezzo dopo l'ultima volta. Non c'è traccia di ruggine però nelle gambe dei gialloneri che si aggiudicano il big match della settimana al termine di una prestazione maiuscola, frutto del talento e delle idee, ma pure delle parate di Grossi e di un briciolo di buona sorte. La gara, che potete rivedere su ElFootballTV, si apre nel segno dell'equilibrio, ma Ranieri e compagni prendono presto in mano le redini della partita e dopo un palo a porta sguarnita di Scerbo, un secondo di A. Diasparra dalla distanza e un terzo dopo una bella girata di Ranieri arriva il meritato vantaggio siglato da A. Diasparra in contropiede.

Pippacit, che dal canto suo fino a quel momento non è rimasta a guardare, dopo la rete subita riesce comunque ad alzare il ritmo e a guadagnare campo, centra una traversa con il colpo di testa di Gimenez e spinge per tutto il primo tempo, peccando però di mira o trovando sulla sua strada un attento Nardi. A inizio ripresa però gli sforzi degli Asinelli vengono premiati, perché Ponzo pareggia i conti con un gran colpo da biliardo. Miloti prova a rispondere per le rime, ma Ranieri e Scerbo falliscono due comode palle gol e Gimenez presenta il conto, finalizzando un rapido contropiede e ribaltando il risultato. Passa pochissimo e arriva anche il tris, quando un ottimo Summa costruisce, Gimenez rifinisce e Prochilo a porta sguarnita conclude alle spalle di Nardi, mettendo così una seria ipoteca sulla sfida, anche perché la pressione finale di Miloti è inefficace fino a pochi istanti dalla fine, quando Ranieri accorcia le distanze.

C'è ancora tempo per un miracolo di Grossi su una splendida acrobazia di Ranieri, ma poi la gara termina 3-2 e Pippacit festeggia un successo prestigioso e pesantissimo. Shorer e compagni raggiungono infatti Smoke Chickens al quarto posto, ma rispetto ai rivali hanno due partite in meno e ora se la vedranno con i Rottamai per provare a gettare le basi per raggiungerli al terzo posto. Primo fisiologico ko per Miloti, una sconfitta che non inficia l'ottimo cammino percorso finora, ma che obbliga i neroverdi a battere Smoke Chickens per rimanere incollati al primo posto.

Primo posto che al momento è virtualmente di proprietà di BinHexs, unica squadra rimasta imbattuta nel girone E. I biancogrigi questa settimana erano alle prese con Smoke Chickens, rivale da prendere con le molle e che già in passato aveva creato più di un grattacapo a Spanio e compagni. Stavolta però i vicecampioni in carica non commettono errori né partono con il freno a mano tirato e dopo una prima fase di studio si portano in vantaggio con Arcidiacono per poi raddoppiare grazie a Vitali e andare al riposo avanti di tre reti per merito di Licciardello. BinHexs non vacilla neppure nella ripresa, malgrado Losapio provi a tenere a galla i suoi, perché prima Vitali e poi Principi mettono al sicuro il risultato e così la rete nel finale di F. Castaldo serve solo per le statistiche.

Finisce 5-2 e BinHexs si gode così il ritorno in vetta e il titolo di campione di inverno, seppure in coabitazione con Miloti che ha però come detto una partita in più. Smoke Chickens non riesce invece a trovare continuità ed esce ancora una volta sconfitta dal confronto con una squadra di alta classifica, non i presupposti migliori in vista del prossimo impegno che sarà contro Miloti.

Appassionante è la corsa per i playoff, ma altrettanto appassionante è quella per la Coppa UEFA che per l'ultimo posto in palio sembra appannaggio di Spantecati e New Team. La squadra di Pindilli divora in un sol boccone di una Seggiano che fa un netto passo indietro rispetto alla prova gagliarda della settimana prima. La sfida è tutta nel segno di uno scatenato Ghislandi che apre le danze con una doppietta prima che Di Lena accorci il risultato a un sospiro dall'intervallo.

Se la gara nel primo tempo è stata incerta, nella ripresa New Team cambia marcia e trova l'allungo grazie ad altre due reti dello scintillante Ghislandi che piega le gambe ai gialloblu e dà il la al trionfo dei biancoverdi che viene completato da Genovese e Ferrari. Termina con un rotondo 6-1 che mantiene New Team al sesto posto e uno scherzo del calendario vuole che i ragazzi di Pindilli nel prossimo turno dovranno vedersela proprio contro Spantecati, per uno spareggio in chiave Coppa UEFA che promette scintille. Seggiano invece settimana prossima se la vedrà contro Black Bulls, unica squadra contro cui gli uomini di Roveda hanno fatto punti all'andata e una ghiotta occasione per agganciare i rivali e riaprire il discorso maglia nera.

Vittoria al cardiopalma infine per gli Spantecati che riescono ad avere la meglio sui Black Bulls al termine di una gara aperta e combattuta sino all'ultimo secondo. Talignani, Ardizzone e i due Arcieri regalano dunque ai gialloblu un successo per 4-3 soffertissimo, ma di capitale importanza, perché consente agli Spantecati di giocarsi una fettina di Coppa UEFA nello scontro di settimana prossima contro New Team. Ai Black Bulls invece il colpaccio non riesce per pochi centimetri e per Trisorio e soci si apre ora un bivio: vincere contro Seggiano li rimetterebbe in corsa per la postseason, mentre una sconfitta li costringerebbe probabilmente a dover lottare per evitare la maglia nera.

In classifica cannonieri si porta in vetta Ghislandi con 14 reti. Seguono a un'incollatura Vitali, Prochilo e A. Diasparra, tutti a 13 gol.

Il girone di ritorno promette dunque di aprirsi con i fuochi d'artificio, visto che in programma ci sono solo scontri diretti, vale a dire MilotiSmoke Chickens, PippacitRottamai, New TeamSpantecati e SeggianoBlack Bulls.

20,

Gen at 3:07 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *