Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > 9^giornata Girone F Master calcio a 7

9^giornata Girone F Master calcio a 7

Nessun colpo di scena nella corsa al titolo d'inverno, perché la corsa delle due prime non conosce né ostacolo né interruzione. Succede allora che Porto Vires fa bottino pieno anche contro Atletico Micatanto con l'ennesima prestazione da urlo e si laura così regina del girone d'andata, ma Pallino United non è da meno, travolge Delirium Tremens e resta distante un solo punto dalla vetta, proseguendo così questo appassionante braccio di ferro a distanza. Nel frattempo Marchigiana e New Fulgor tornano al successo e sembrano così blindare gli altri due posti che danno accesso ai playoff: il team di Compagnoni ha infatti la meglio su Real Max, mentre quello di Drago si aggiudica lo scontro diretto con Real Mandril. Bisogna infine celebrare il primo e sorprendente successo di Lokomoloko, semplicemente perfetta contro Real Sesto: i ragazzi di Mangano sembrano dunque rigenerati e ora non sono più ultimi da soli.

Altro giro e altro trionfo dunque per Porto Vires che doma un Atletico Micatanto ancora una volta a corto di uomini. La sfida di Cormano non è mai in discussione, perché una volta che i rossoblu trovano il modo per sbloccarla con V. Fallanca tutto diventa facile e la strada si trasforma in discesa. A renderla ancora più agevole è la doppietta nel giro di un amen messa a segno da La Rosa e così in avvio di ripresa il Valentini Team è costretto ad alzare definitivamente bandiera bianca, offrendosi ai rivali che possono dilagare grazie alla doppietta di Anzalone e la rete di D'Aniello, prima del punto della bandiera per i gialloneri messo a segno da Lanzara.

Finisce quindi con un rotondo 6-1 che per Porto Vires significa la conquista del titolo, seppure platonico, di campione d'inverno. Ancora imbattuta e ormai insediata solo da Pallino, la squadra di Di Gioia scollina con tante certezze e si prepara ad aprire il girone di ritorno sfidando il fanalino di coda Real Max. La speranza di Atletico Micatanto per la seconda parte di stagione è invece quella di recuperare i suoi pezzi migliori, perché un posto in Coppa UEFA è certamente alla portata dei gialloneri che ora affronteranno Delirium Tremens.

Tutto facile pure per Pallino United che contro Delirium Tremens recupera il suo leader Matteo Steffenini e torna a convincere grazie a una prestazione monstre. Ai biancorossi bastano appena quindici minuti per ipotecare il successo, visto che la doppietta di Rabitti e quella di Rigamonti piegano le gambe ai rivali. A proseguire la goleada già nel primo tempo è Morello che invece di reti ne siglerà tre, esattamente come Rigamonti che completerà il suo show nella ripresa.

Il gol di Rivero nelle battute conclusive non basta per indorare la pillola a Delirium Tremens: finisce con un eloquente 8-1 che conferma come lo United sia in salute e pronta a sfidare la terza forza del girone, quella Marchigiana che vuole vendicare il netto ko dell'andata nell'attesissimo big match del prossimo turno. Bassalti e compagni invece non hanno iniziato il 2018 con il piede giusto e nelle prime due uscite sono arrivate altrettante sonore sconfitte, ma di tempo per continuare a inseguire un posto in postseason ce n'è ancora, a patto però di reagire contro Atletico Micatanto.

Dopo l'inatteso ko rimediato contro Real Sesto, la Marchigiana risponde presente e torna a vincere, seppure Real Max infastidisca i gialloblu un pochino più del previsto. Il primo tempo è tutto nel segno del team di Compagnoni che vola sulle ali della sua coppia d'attacco formata da Pisani e Ferrari che confezionano una doppietta a testa e blindano i tre punti, sebbene nella ripresa C. Agrani e Larese ridiano speranze ai bianconeri. Speranze spezzate dal solito Ferrari, autore della rete della sicurezza nonostante l'acuto finale di Pauta Sisa per il definitivo 5-3. Marchigiana mantiene così le distanze dalle inseguitrici e vede allontanarsi le rivali al quinto posto, ma i gialloblu non vogliono accontentarsi e ora cercheranno il colpaccio contro Pallino United. Real Max invece nella prossima sfida se la vedrà con la capolista Porto Vires, sapendo di aver bisogno di una prova assolutamente perfetta.

Il match più atteso della nona giornata era però quello tra New Fulgor e Real Mandril, due squadre vicinissime in classifica e pronte a dare vita a una sorta di spareggio in chiave quarto posto. Ne esce fuori una gara entusiasmante, che vi consigliamo di rivedere su ElFootballTV. La partenza dei rossoneri è fulminante, perché Calvi porta in vantaggio i suoi da pochi passi, quindi A. Drago raddoppia in contropiede e poi nuovamente Calvi trova il bersaglio con un'azione personale.

Sembra già finita, invece il Real fino a quel momento spettatrice dell'incontro tutto a un tratto mostra i muscoli e in men che non si dica agguanta addirittura il pari: è Ferrante a riaprire i giochi dal dischetto, quindi è Dossena a fare tutto da solo e ad accorciare nuovamente le distanze, infine ci pensa Prudente a impattare dalla distanza. Il match resta in equilibrio e senza padroni, anche se Marchetti sfiora di tacco una rete da cineteca venendo fermato dalla traversa, ma quando il segno X sembra l'esito più scontato ecco il colpo risolutore di P. Drago che fissa il punteggio sul 4-3, risultato che non cambierà più. New Fulgor legittima così il suo quarto posto e distanzia le rivali, anche se settimana prossima è attesa da un altro scontro diretto con Real Sesto. Real Mandril manca una buona occasione ed è costretta a rimettersi all'inseguimento a partire dalla sfida con Lokomoloko.

La sfida tra New Fulgor e Real Mandril era una ghiotta chance per Real Sesto che aveva la possibilità di guadagnare terreno nei confronti delle dirette concorrenti, invece sono proprio Ferdico e compagni a pagare il dazio maggiore questa settimana, perché vengono sconfitti contro ogni pronostico dal fanalino di coda Lokomoloko. I gialloblu avevano già dimostrato di essere in buona forma contro Pallino e si confermano questa volta contro una rivale con enormi problemi di organico e costretta a schierare due uomini acciaccati per arrivare a sette.

Lokomoloko però incanta sin dalle prime battute e ci mette pochissimo a mettere le mani sulla prima vittoria della loro stagione. Prima Cocozza e poi Lovicario spianano infatti la strada nel primo tempo e nella ripresa, dopo il centro di Nunez che dimezza lo svantaggio, i ragazzi di Mangano alzano il ritmo ispirati da uno scatenato Calogero che sigla due reti e diventa l'ispiratore anche della doppietta di Lovicario e del gol di Malvolti. Nonostante l'acuto di De Gregorio Real Sesto si deve arrendere: finisce 7-2 per Lokomoloko che spera con questo successo di essersi sbloccata e di recuperare il tempo perduto contro Real Mandril. Real Sesto invece a questo punto si trova costretta fare bottino pieno contro New Fulgor, per riaprire i giochi in chiave playoff.

In classifica marcatori guida sempre La Rosa con 20 reti, incrementando così il vantaggio su Marchese e Hoxa, rispettivamente secondo e terzo con 15 e 14 gol.

Finito il girone d'andata è tutto pronto per cominciare quello di ritorno che si aprirà con MarchigianaPallino United, Real SestoNew Fulgor, Delirium TremensAtletico Micatanto, Real MaxPorto Vires e LokomolokoReal Mandril.

20,

Gen at 3:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *