Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Al Boccaccio vs VIP Garage Semifinale Play-Off calcio a 7

Al Boccaccio vs VIP Garage Semifinale Play-Off calcio a 7

Quella che stiamo per raccontare è senza ombra di dubbio la più incredibile sfida vista sul palcoscenico di ElFootball dal 2004 a oggi. Un compito arduo per chi deve descrivere una partita già entrata nei libri di storia di questo torneo, un miracolo sportivo capace di fare impallidire rimonte entrate nell'immaginario collettivo come Milan – Liverpool.

Capita infatti che a dieci minuti dalla fine la grande favorita VIP Garage perde 6-1 contro una Al Boccaccio semplicemente perfetta e sembra ormai spacciata, invece con una clamorosa prova di forza i rosanero risalgono la china, pareggiano all'ultimo istante e vincono ai supplementari, conquistando così la finale.

Un match indimenticabile quindi, che solo un pazzo non guarderebbe su ElFootball TV – clicca e visiona. A darsi battaglia due squadre meravigliose e zeppe di talenti, dirette da un direttore di gara di altissimo livello. Erano logicamente i ragazzi di Catalani i favoriti d'obbligo e in effetti i rosanero provano subito a imprimere il loro ritmo alla gara, trascinati dalla carica agonistica di Mascote.

VIP Garage però costruisce senza concretizzare, come dimostrano un paio di errori macroscopici di Magno e viene così punita da Al Boccaccio che invece è letale nelle sue ficcanti ripartenze che fruttano il doppio vantaggio a opera di D'Addetta e Raduazzo, glaciali sotto porta. Quest'ultimo potrebbe pure concedere il tris se non trovasse sulla sua strada un super Speroni e allora VIP Garage ne approfitta per rifarsi sotto, quando Mascote fa centro dal limite.

I rosanero però continuano a essere poco efficaci, con il terribile Biba che è reso sterile dalla arcigna retroguardia avversaria, e per di più la fase difensiva è più che altro un optional: troppa grazia per lo scatenato D'Addetta che decide di aprire nuovamente il turbo e di riportare i suoi avanti di due lunghezze prima dell'intervallo, poco dopo che Speroni aveva sventato una ghiotta opportunità di Comedini.

Sarebbe lecito attendersi che la pausa aiuti VIP Garage a riordinare le idee, invece nella ripresa i rosanero non scendono letteralmente in campo, offrendosi senza colpo ferire alla furia dei blues. Dopo pochi istanti dall'inizio del secondo tempo è Zanchi a colpire in mischia e tre minuti dopo tocca a Raduazzo battere Speroni su una punizione di seconda dal lato corto dell'area.

Per gli uomini di Catalani è notte fonda e il solo Mascote non basta per fare male a Al Boccaccio che ha spazi ampissimi per fare male in contropiede e se D'Addetta grazia i rivali una prima volta non fa altrettanto la seconda, mettendo a segno la rete del 6-1 che a dieci minuti dal termine pare proiettare Raduazzo e compagni alla finalissima.

È da lì in avanti che il destino della gara cambia completamente, perché Al Boccaccio è ormai certa di aver portato a termine la sua missione e si accontenta di gestire il risultato al cospetto di una rivale che sembra morta e sepolta. Sembra soltanto però, dato che tutto a un tratto Biba si riaccende e si inventa la rete che pare solo una consolazione e che invece ha l'effetto del minuscolo granello di sabbia che inceppa l'ingranaggio dei blues. VIP Garage infatti sa di non avere più nulla da perdere e senza fare calcoli si getta in avanti con la sola speranza ad animarla, una speranza che non si placa nemmeno dopo il palo di Biba.

D'Addetta infatti fallisce in contropiede il colpo del ko, mentre dalla parte opposta Fiorino centra il bersaglio dal limite e a cinque minuti dal termine dà ai rosanero la consapevolezza che il miracolo può compiersi davvero.

Ecco allora che arriva pure la quarta rete, quando Silvestre sfonda a sinistra e porge a Flores una palla da spingere solo in fondo al sacco. Alla fine mancano appena 120 secondi e i gol da rimontare sono ancora due, eppure Al Boccaccio è ormai completamente in tilt, attanagliata dalla paura di vincere. Si può spiegare solo così il motivo per cui nessuno si oppone a Mascote che avanza indisturbato fino al limite per mettere a segno il 6-5.

Sul terreno di gioco è rimasta solo VIP Garage, anche se la traversa stoppa Biba e pare mettere fine ai sogni di gloria rosanero che invece non mollano: è il cinquantesimo, la palla giunge a Magno che ci prova dalla lunga distanza con un tentativo disperato e velleitario, se non fosse che appostato a due passi da Cavalli c'è Flores, il quale sotto misura corregge in rete per il clamoroso pareggio che allunga la contesa ai supplementari.

I volti dei giocatori di Al Boccaccio parlano da soli e non necessitano di eccessivi commenti: Raduazzo e soci sanno perfettamente di aver gettato al vento un'occasione unica e di aver dilapidato un tesoretto enorme. L'extra-time diventa quindi una sorta di appendice, perché il divario psicologico tra le due squadre non può che portare a un esito certo.

A completare l'epica rimonta ci pensa Vidaure che su calcio di punizione trova il pertugio giusto e sigla il 7-6 definitivo. Sembrava impossibile fino a un quarto d'ora prima, ma a giocarsi la Sardegna con Tiro a Campari ci va VIP Garage.

I ragazzi di Catalani dimostrano di non avere solo talento, ma anche un cuore grande così. Non ci sono invece parole che potrebbero consolare Al Boccaccio e non ci proveremo di certo noi: Raduazzo e compagni però sono diventati in pochi mesi una delle più belle realtà di ElFootball e il momento del riscatto è sicuramente dietro l'angolo, visto che il Primaverile è già alle porte.

Tabellino:

Al Boccaccio
D'Addetta x3, Raduazzo x2, Zanchi

VIP Garage 7    
Mascote x2, Flores x2, Biba, Fiorino, Vidaure

Man of the match: Jorge Enrique Mascote Guillen (VIP Garage)

30,

Mar at 4:58 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *