Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Divano Kiev vs FCZ Miloti Quarti Coppa Uefa calcio a 7

Divano Kiev vs FCZ Miloti Quarti Coppa Uefa calcio a 7

Quella che ci apprestiamo a raccontare è la partita più spettacolare vista finora in questa postseason. Un match da applausi, che riservato gol ed emozioni a non finire e che FCZ Miloti ha fatto suo con pieno merito, anche se non si può non lodare la prestazione di una Divano Kiev che cede solo nel finale.

I biancorossi vengono fiaccati dai ritmi forsennati dettati dai neroverdi e dal fatto di essere sempre stati costretti a inseguire un’avversaria che scatta meglio dai blocchi di partenza e che non si ferma mai, trascinata dal meraviglioso quartetto formato da Ranieri, Scerbo e dai due Diasparra.

Lo spettacolo, che vi consigliamo vivamente di rivedere su ElFootball TV – clicca e visiona, comincia praticamente subito, perché bastano pochissimi secondi a FCZ Miloti per mettersi al comando delle operazioni: ci pensa Ranieri a fare centro dalla distanza e dopo una manciata di minuti arriva pure il raddoppio ad opera di A. Disaparra, anche lui letale da fuori area.

Se il buongiorno si vede dal mattino, lecito attendersi a una mattanza in piena regola con Divano Kiev costretta a vestire i panni della vittima sacrificale, invece i biancorossi non hanno la minima intenzione di immolarsi senza dire la loro, riordinano in fretta le idee e si rimettono presto in carreggiata quando Lantignotti chiude una bella azione corale e infila Nardi.

È durissima però rispondere colpo su colpo alla truppa di Ranieri che sembra essere stata morsa dalla tarantola e che in men che non si dica ristabilisce le distanze, visto che A. Diasparra aziona nuovamente il suo sinistro al tritolo e infila Poli, salvato poco dopo dalla traversa sulla velenosa conclusione di Scerbo. La furia neroverde comunque si placa tutto a un tratto e Jon Tonel e compagni ne approfittano per prendere in mano le redini della partita.

Il pallino passa infatti nelle mani dei biancorossi che danno vita a una decina di minuti di fuoco, ma raccolgono meno di quanto costruiscano: Ranieri calcia infatti sul palo un calcio di rigore guadagnato da Rattazzi, quindi è Monti a essere stoppato da distanza ravvicinata dal piede del miracoloso Nardi che poi salva in volo un pallone che dà l’illusione di aver varcato la linea. A forza di insistere però il gol arriva e lo mette a segno proprio Monti a porta sguarnita quando il primo tempo è praticamente finito.

Si riprende come si era terminato, vale a dire con Divano Kiev padrona del campo e capace di raggiungere presto il pareggio: Lantignotti fa tutto da solo, quindi serve Galloni che consegna palla ad Avitabile che deve solo spingerla in rete e così dopo pochi minuti della ripresa bisogna ricominciare tutto da capo. Miloti appare in bambola e incapace di ritrovare l’entusiasmo della prima parte di gara, eppure i neroverdi ritrovano loro stessi nel momento più difficile, quando Ranieri lavora il pallone sulla sinistra e serve A. Diasparra che scarica in rete tutta la sua voglia di vincere.

Le tartarughe tornano a ruggire e a creare ghiotte occasioni da gol, anche se la più clamorosa capita a Galloni che trova però sulla sua strada un monumentale Nardi e allora tocca a Scerbo mettere a segno il nuovo allungo che questa volta pare far pendere una volta per tutte la bilancia dalla parte di Miloti. Anche stavolta si tratta solo di un effetto ottico, perché a tenere in vita Divano Kiev ci pensa Romeo con una prodezza balistica da cineteca che si infila nel sette. Mancano 10 minuti alla fine e tutto lascia presagire che si arriverà alla volata finale per assegnare una sfida senza esclusione di colpi.

Non è così, perché ancora una volta Miloti è brava a colpire quando fa più male e al termine di una manovra paziente e insistita che ricorda la pallanuoto Stoppa in proiezione offensiva consente ai suoi di allungare nuovamente. La palla torna a centrocampo, Divano Kiev prova a gestirla, ma Ranieri la sottrae e Jon Tonel e mette a segno il punto che taglia le gambe ai rivali.

Ci prova Rattazzi a rianimare i biancorossi con una astuta punizione e a dare l’illusione che il risultato sia ancora in bilico, però lo stesso numero 2 si divora poco dopo un goloso contropiede e allora nelle battute conclusive i neroverdi possono dilagare grazie alla rete di rapina di Ranieri e a D. Diasparra che si prende il giusto premio dopo una prestazione tutta di sostanza chiudendo la ripartenza che vale il 9-5.

È il trionfo di Miloti che con il suo gioco spettacolare e vertiginoso la spunta su una Divano Kiev davvero mai doma. Ranieri e compagni vogliono conquistare il trono della Coppa UEFA e per farlo dovranno avere ragione di West Ham. Con Jon Tonel e soci ci si rivede invece al Primaverile.

Tabellino:

Divano Kiev 5   
Romeo, Avitabile, Lantignotti, Rattazzi, Monti

FCZ Miloti 9      
Ranieri x3, A Diasparra x3, Stoppa, Scerbo, D. Diasparra

MAN OF THE MATCH: Alessandro Diasparra (FCZ Miloti)

24,

Mar at 12:53 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *