Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Finale Europa League Coppa Primavera calcio a 7

Finale Europa League Coppa Primavera calcio a 7

Sul trono dell'Europa League si siede WC Geriatria che nell'ultimo atto ribalta i pronostici e piega WC Geriatria. La favorita della vigilia erano infatti gli Orange che nella sfida del girone avevano travolto Binetti e compagni, ma nella finalissima di Cormano lo scenario è esattamente l'opposto: Gulotta e compagni appaiono irriconoscibili, asfissiati dalla corsa e dalla grinta dei gialloblu che tirano fuori una prestazione quasi perfetta e soffrono davvero solo negli ultimissimi minuti, quando i rivali per poco non compiono una rimonta epica. Il successo di WC Geriatria è dunque meritatissimo e ha tanti protagonisti: da Isgro' a Gabriele Caccianiga, da Davide Cancelliere a Caldirola, fino ai due trascinatori della squadra, vale a dire Cunsolo e Binetti.

Fin dalle primissime battute appare chiaro come in campo ci sia una squadra sola, perché WC Geriatria è indemoniata mentre Pirulin sembra la brutta copia di sé stessa. È il palo a salvare subito gli Orange sulla conclusione ravvicinata di G. Caccianiga, quindi D. Cancelliere fallisce di testa il comodissimo tap-in dopo il tiro di Zalli respinto dal portiere avversario. Il gol però è nell'aria e arriva quando Caldirola fa tutto da solo e dal limite sorprende Fareg, portando i suoi in vantaggio.

La reazione di Pirulin si limita a un paio di conclusioni dalla distanza di Nadaiu e Peigottu che però non infastidiscono granché Binetti, mentre dalla parte opposta Fareg deve superarsi per dire di no a Zalli. Il diverso approccio tra le due squadre si vede però tutto al dodicesimo: Nadaiu cincischia sulla sua trequarti, Zalli gli porta via palla con grande furia e dalla linea di fondo si inventa una conclusione che beffa Fareg e vale il raddoppio. Gulotta e compagni sono in stato confusionale e rischiano il tracollo sul destro di D. Cancelliere che si spegne sul fondo di poco, ma gli Orange trovano comunque la forza di reagire alla prima distrazione dei rivali che concedono un contropiede hai finito da Peigottu e freddamente concluso da La Donna.

Pirulin sembra ritrovare fiducia, ma l'illusione dura pochissimo: Geriatria getta Infatti nella mischia isgrò è l'attaccante gialloblù scegliere il miglior momento possibile per sbloccarsi. Il numero 7 fa tutto da solo, rientra da sinistro e libera il suo tiro che tanti dispiaceri ha causato ai portieri di ElFootball, ristabilendo così le distanze dagli avversari. La risposta del team di Gulotta non si fa attendere e arriva con il solito La Donna che recupera palla e fila dritto in porta alla velocità della luce, eppure WC Geriatria continua a essere chirurgica nel colpire i rivali quando fa più male: dopo pochi minuti infatti è Cunsolo a chiudere una perfetta azione corale e a ricacciare indietro gli Orange poco prima dell'intervallo. Un allungo meritato visto che poco prima lo stesso Cunsolo e D. Cancelliere avevano sfiorato il gol.

La ripresa è decisamente meno densa di emozioni rispetto alla prima frazione, perché WC Geriatria decide che è arrivato il momento di gestire il cospicuo vantaggio e aspetta una Pirulin alla disperata ricerca di sé stessa. Gli Orange non trovano varchi perché giocano senza la giusta coralità, cercando sempre e solo l'auto personale risolutore. In questo contesto viene a mancare l'illuminata regia di Nadaiu, decisamente in serata no, mentre la verve di La Donna viene anestetizzata dalla arcigna marcatura degli avversari.

Di pericoli alla porta di Binetti ne arrivano pochi e anzi è Fareg a lavorare maggiormente, disinnescando i bei tiri di D. Cancelliere e Cunsolo. La chance per chiudere definitivamente la finale arriva quando nel giro di una frazione di secondi i gialloblu centrano la traversa prima con il colpo di testa di D. Cancelliere, quindi con il tap-in di Caldirola.  È ancora una incornata di D. Cancelliere a costringere Fareg agli straordinari, ma a forza di insistere i gialloblu calano il colpo del ko con Isgrò che riceve spalle alla porta e riesce a caricare il sinistro che non dà scampo a Fareg.

Alla fine mancano cinque minuti e l'esito della gara sembra ormai segnato, tanto più dopo che Binetti si supera sulla rasoiata di Parise e sulla punizione di Nadaiu. Nel finale però Geriatria si rilassa e Pirulin trova la via del gol sulla punizione di Nadaiu deviata da Parise. Mancano due minuti alla fine e gli Orange decidono di provarci fino all'ultimo, una caparbietà che rischia di pagare in pieno recupero, quando la conclusione dal limite di Gulotta vale il 5-4.

Pirulin rientra così clamorosamente in partita, ma di tempo non ce n'è davvero più. Al triplice fischio scatta la festa di WC Geriatria che proseguirà tra razzi e fumogeni fino alla premiazione finale. il giusto premio per la squadra di Binetti che durante il campionato era stata falcidiata dalla sfortuna e che ora ottiene la meritata ricompensa. Si spegne sul più bello la corsa di Pirulin che comunque è tornata sul palcoscenico ElFootball da grande protagonista.

 

Clicca e accedi al Tabellone Europa League Primavera calcio a 7

Video della Finale & Premiazione disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona —           

Albo d’Oro Europa League Coppa Primavera Calcio a 7 – clicca e visiona —        

Album fotografico Premiazione Coppa Primavera Calcio a 7 Pagina Facebook ElFootball (on line a breve)– clicca e visiona –

Album fotografico Premiazione Coppa Primavera Calcio a 7 Sito Web www.ElFootball.com (on line a breve)– clicca e visiona –

21,

Lug at 4:27 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *