Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Finale Primavera Over 40 calcio a 7

Finale Primavera Over 40 calcio a 7

Eccoci arrivati, gli ultimi 50 minuti di questa perfetta Coppa Primavera Over 40 stanno per iniziare, sull’angolo sinistro presenti i white di Presidente Giampiero Dodaro, sin qui eccellenti, hanno saputo collezionare solamente vittorie; all’angolo opposto, nell’inedito ruolo dei Campioni in carica non favoriti le api di Daniele Ballini si presentano senza nemmeno una punta a disposizione, condizione questa che peserà e non poco nell’economia del match.

Quanto visto nel Girone di qualificazione ci permette di definire Plasting maggiormente quadrata e favorita rispetto a Surreal, panchina effettiva ben più lunga, centrocampo più solido e una condizione fisica decisamente invidiabile; di contro, i ragazzi di Capitan Angelo Licciardello possono contare sulla maggior creatività e classe dei vari singoli a disposizione, colpi che in qualsiasi momento possono risolvere match anche difficili.

Pronti via, Plasting scende in campo con Edoardo Roncalli tra i pali, Giovanni Anteri e Alessandro Adobati barriera difensiva, centrocampo di sostanza con Dusco Kojic e di assoluta qualità con Pietro Asaro e Claudio Calandra, attacco affidato alla velocità di Giuseppe Rausa; dall’altra parte è Boris Scampini a godersi la porta delle api in questa Finale, con la coppia Enrico PrincipiAlessandro De Palo davanti a se e Gabriele BaccagliCristian Cascino sulle fasce, centrocampo nei piedi e nella testa di Roberto Spanio con Capitan Angelo Licciardello falso nueve nello scomodo ruolo di punta.

Primi minuti di gioco con Plasting molto chiusa affatto impaurita ma assolutamente rispettosa dell’avversario, una Surreal che inizia danzando sul pallone con la solita scioltezza portando rapidamente Baccagli e poi Cascino al tiro con Roncalli presente e puntuale in entrambe le occasioni.  È sulle fasce che Surreal primeggia, mentre nel centro del campo nonostante la pigrizia di Plasting le api non riescono a passare.

Col passare del tempo divengono evidenti le difficoltà in fase realizzativa dei Campioni in carica, condizione che rilassa in un certo senso la difesa white capace all’improvviso non solo di marcare ma anche di innescare le non banali armi a disposizione. Ed è così che iniziano a crescere i vari Asaro e Rausa, quest’ultimo fermato solo dall’eccellente intervento di Scampini; Plasting cresce e Surreal fatica ad entrare in area di rigore avversaria.

Minuto 7 ecco il vantaggio dei white, un gran diagonale di Claudio Calandra passa e si infila laddove Scampini proprio non può né intuire né raggiungere. Plasting in vantaggio! 1-0. Riprende il gioco e Surreal pare affatto abbattuta e con Baccagli sfiora immediatamente il pareggio dovendosi però arrendere alla traversa. Surreal c’è e il neo entrato Andrea Paini stuzzica con azioni e conclusioni sempre più pericolose l’attento Roncalli.

Plasting pur cedendo metri di campo riesce in contropiede a spaventare l’avversario e proprio da un’azione assai pericolosa l’esperto Principi si vede costretto ad incassare un importante giallo. Calcio di punizione e il tiratore prescelto è il n°6 Claudio Calandra: rincorsa breve, il pallone si nasconde sotto la barriera per poi lasciare tutti di stucco infilandosi in rete dopo un bacio alla traversa. È gol, è poesia! Plasting 2, Surreal 0.

È ancora di Paini la firma sulla risposta di Surreal, ma il suo gran sinistro, a Roncalli battuto si schianta sul secondo palo… il gol sembra poi arrivare quando da una punizione di Spanio il pallone si infila lento lento in porta… gol annullato invece e calcio di punizione da ripetere causa contatto dubbio sul portierone Roncalli.  

Surreal gioca, lo fa anche bene, ma nonostante questo non riesce a creare veri e propri pericoli in area avversaria, di contro Plasting vede gradualmente aumentare la propria autostima e con Asaro sfiora la terza marcatura con un gran colpo di testa fuori di poco su cross da angolo. Ancora Paini è l’ape più pericolosa per Plasting e ancora una volta deve ringraziare il palo a salvare un Roncalli questa volta davvero battuto.

Anche Capitan Licciardello prova da lontano a bombardare la difesa white ma Plasting resiste ed anzi, al minuto 23 con un calcio di punizione telecomandato di Asaro trova il clamoroso 3-0! Incredibile, primo tempo ancora da concludersi e Surreal è sotto di 3 reti!!! Un minuto, passano appena 60 secondi e un letale contropiede innescato da Kojic porta Calandra a freddare appena fuori area Scampini. 4-0 il poker di Plasting è calato!

Primo tempo orami giunto al termine con Asaro e Scampini poi a regalarci l’ultima emozione. Ripresa che per ben 15 minuti vede le due rivali pizzicarsi con Kojic ad innescare Asaro (diagonale fuori di poco) da una parte, con il solito Paini dall’altra a provarci questa volta su punizione. Lampo importante di Plasting che con lo splendido Rausa coglie una clamorosa traversa dopo un aggancio alla Totò Di Natale; un lampo c’è anche nelle file di Surreal, ma è un cartellino rosso l’oggetto del clamore con Principi a beccarsi una giusta e più che accettata espulsione. Minuto 30 Surreal sotto di 4 reti si ritrova con l’uomo in meno.

Nei successivi 10 minuti a sovvertire tutti i possibili pensieri è Surreal a mantenere il possesso palla andando con disinvoltura al tiro con Capitan Licciardello e Spanio; a furia di insistere le api di Ballini trovano la rete grazie al calcio punizione lasciato tirare da Spanio al preciso e potente Paini. 4-1 Surreal rialza la testa! Il tempo passa e i gialloneri attaccano a testa bassa, con Plasting ben chiusa e capace poi di affidarsi alla classe di un ancora superbo Calandra in gol con un super destro dalla distanza. 5-1, nuovo schiaffo a Surreal.

Minuto 50 è finita, ma Surreal vuole ugualmente mantenere alto l’onore ed è così che l’azione insistita di Cascino permette al disinnescato Spanio di toccare in rete per il 5-2 apparentemente definitivo. Risultato invece modificato e fissato poi appena un minuto dopo da Mauro Campanella a chiudere un letale contropiede white. Triplice fischio finale, Surreal perde una Finale, notizia questa clamorosa che rende ancor più prestigioso il successo della nemica Plasting!

L’Over 40 ElFootball sembra dunque chiudere un ciclo, affermazione questa pesante che troverà risposte nella prossima attesissima stagione!!!!

Un ringraziamento a tutti i partecipanti, ai vinti e ai vincenti, complimenti a Plasting per aver vinto Girone e Torneo, a Pietro Asaro (Plasting) per aver conquistato il Titolo di Capocannoniere Girone, a Claudio Calandra (Plasting) per aver deciso la Finale aggiudicandosi il premio Man of the Match, a Stefano Salsi (Total Look) Miglior Portiere Primavera Over 40, a FisioSport Lab Premio Fair-Play, a Molinazzo Old Style Squadra Rivelazione, a Barbara Pizzi (La Dominante SSG) Miglior Dirigente ed ovviamente agli sconfitti di lusso Surreal per aver difeso il Titolo a testa alta!

Buona estate a tutti voi!

Video della Finale & Premiazione disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona —           

Albo d’Oro Coppa Primavera Over 40 c7 – clicca e visiona —     

Album foto Premiazione Coppa Primavera Over 40 c7 Pagina Facebook ElFootball – clicca e visiona –

Album foto Premiazione Coppa Primavera Over 40 c7  Sito Web www.ElFootball.com – clicca e visiona —

Clicca ed accedi al Tabellone Play-Off Coppa Primavera 2018 –clicca e visiona—

14,

Lug at 10:14 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *