Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Finale Primavera Play-off calcio a 7

Finale Primavera Play-off calcio a 7

Cinquanta minuti per confermare un verdetto che a tutti pareva già chiaro: la squadra più forte di questo Primaverile si chiama La Calva. I rossoblu avevano già trionfato nella vera finale anticipata, il match con Atletico Niguarda in semifinale. L'ultimo atto con i sorprendenti Intrepidi doveva certificare il dominio. La squadra di Bandiera arrivava al grande appuntamento con tantissime assenze e soli sette uomini a disposizione, ma nonostante tutto Golia a continuato a fare Golia, battendo un Davide coraggioso, ma costretto nel finale ad alzare bandiera bianca. A vincere è quindi come da attese La Calva, che festeggia così il secondo successo negli ultimi tre anni.

Fasanella, Montanari, Casanova e Zappettini. Tra le fila di La Calva mancavano per ragioni diverse quattro autentici pilastri che rendevano la grande finale davvero incertissima. D'altronde gli Intrepidi, giunti sorprendentemente fino in fondo, avevano eliminato Farmacia Centrale Cologno e avevano le carte in regola per centrare un altro miracolo. Tuttavia i rossoblu hanno il merito conoscere il loro reale valore nonostante le assenze e così la finalissima vede i favoriti della vigilia menare subito le danze, con il chiaro obiettivo di sbloccare subito il risultato per poi risparmiare energie e colpire di rimessa.

Una tattica che pare funzionare, visto che in avvio Lamanna e compagni sembrano parecchio impauriti e lasciano l'iniziativa ai rivali che però scialacquano buone occasioni perché Perrucci è parecchio attento su Mecca e Sarina impreciso in fase di realizzazione. Gli Intrepidi però si schiacciano e vengono puniti quando una bella combinazione tra Sarina e Visigalli porta quest'ultimo a potersi girare in area portando i suoi in vantaggio. Una volta portata a termine la sua missione di sbloccare la gara, La Calva decide di aspettare i rivali, in attesa di punirli alla prima distrazione. È un errore di valutazione quello dei rossoblu che invece dovrebbero sfruttare il momento di difficoltà dei bianconeri e uccidere il match, al posto di far prendere loro coraggio.

Le sortite della squadra di Bandiera si limitano però alle conclusioni dalla distanza di Mecca, con gli Intrepidi che intanto prendono la mira con un paio di calci di punizione. L'occasione più ghiotta capita a Zappella che calcia alle stelle da buonissima posizione, ma l'errore lo cancella poco dopo Fasto che si libera di un paio di avversari al limite e fa secco Ciaralli, riportando il risultato in parità con cui si va al riposo.

Le operazioni riprendono secondo il copione più atteso, ovvero con La Calva che prova a rimettere fuori la testa dal guscio. I rossoblu però faticano tremendamente a trovare varchi nella abbottonata difesa avversaria. Dal canto loro gli Intrepidi non rinunciano ad affacciarsi dalle parti di Ciaralli, impegnandolo con Lamanna. Per rompere l'impasse serve quindi una giocata del singolo che arriva quando Mecca ci prova dalla distanza con il destro, suo piede debole, ma trova il colpo di biliardo decisivo. La Calva ritorna avanti, eppure i rossoblu non fanno in tempo a festeggiare perché devono ricominciare tutto da capo: Lamanna riceve da Zappella al limite dell'area e pesca il corridoio giusto, impattando nuovamente.

Nessun contraccolpo psicologico però per la squadra di Bandiera che decide di alzare finalmente il ritmo e solo i miracoli di Perrucci negano a Mecca e Visigalli la gioia della rete. Pure il portierone bianconero deve arrendersi quando la sua retroguardia ribatte corto una conclusione di Manzoni, innescando Cecere che da due passi infila in rete e dà a tutti la sensazione che ormai la finale abbia un unico padrone. Di tempo ne manca infatti ormai pochissimo e il forcing finale stavolta non frutta un'altra rimonta. Nel recupero infatti c'è spazio per il contropiede in campo aperto dei rossoblu, una cavalcata condotta da Sarina e conclusa da Cecere che regala a Visigalli il punto del 4-2 che all'interno contiene il biglietto per la Sardegna.

È il trionfo di La Calva che circa settecento giorni dopo torna con pieno merito sul trono di ElFootball. Il team di Bandiera ha dimostrato nell'arco del torneo di essere la squadra più forte, vincendo tutte le dieci partite disputate. Per la matricola Intrepidi arriva invece un secondo posto che issa Lamanna e compagni tra i grandissimi.

 

Clicca e accedi al Tabellone Play-Off Coppa Primavera calcio a 7

Video della Finale & Premiazione disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona —           

Albo d’Oro Coppa Primavera Calcio a 7 – clicca e visiona —        

Album fotografico Premiazione Coppa Primavera Calcio a 7 Pagina Facebook ElFootball (on line a breve)– clicca e visiona –

Album fotografico Premiazione Coppa Primavera Calcio a 7 Sito Web www.ElFootball.com (on line a breve) – clicca e visiona —

21,

Lug at 5:49 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *