Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Quarti di Finale Europa League Primavera calcio a 7

Quarti di Finale Europa League Primavera calcio a 7

Un'Europa League da leccarsi i baffi e che ha davvero poco da invidiare ai playoff. Dopo la tornata dei quarti sono probabilmente le migliori squadre a qualificarsi al penultimo atto, ma nessuna sfida è stata scontata. Miloti infatti non ha per nulla vita facile contro Con.Plast e pure Smoke Chickens deve sudare per avere ragione di Red Dragons. Arriva ai supplementari il successo di Real Barricata contro Pallino, mentre Deportivo Lima ha la meglio su I Dissidenti al termine di una gara equilibrata.

Il match che prometteva di essere tra i quatto il più equilibrato e incerto era senza dubbio quello tra Pallino United e Real Barricata, due squadre che già nell'ultimo Master si erano date battaglia per spuntarla nel girone. A prevalere allora fu il team di Sanfilippo ed è esattamente ciò che capita anche stavolta, nell'ultimo episodio della trilogia stagionale. Per farcela i viola hanno bisogno dei tempi supplementari e di una sfida ancora una volta tiratissima, dove però alla lunga Barricata merita mettendo ancora una volta i limiti di Pallino nelle sfide da dentro o fuori. Il Real comincia infatti subito con un piglio più intraprendente e prende d'assedio la porta difesa di F. Pellegrino, bravo a sventare le minacce e pure fortunato quando i legni lo proteggono dai tentativi prima di Pozzessere e poi di Marelli.

Alla lunga però i viola sembrano poter davvero sfondare e ci riescono quando il difensore Volpe fa tutto da solo e dal limite dell'area pesca l'angolino per il vantaggio. Solo a quel punto lo United prova a ridestarsi ed è M. Pellegrino a suonare la carica, anche se l'occasione migliore è una girata di Morello sventata da un super Bassano. A giocare meglio è comunque Barricata che però come al solito difetta di mira al momento della conclusione e tra un tempo è l'altro fallisce il raddoppio, prima con Volpe e poi con Cuvato. Ad ogni modo nella ripresa i ragazzi del Presidente Baldini fanno certamente di più e se una conclusione di Lucchese dal limite non ha fortuna, molto meglio va a Rigamonti che su punizione trova il pertugio giusto per pareggiare.

L'ultimo sussulto è di Marelli, la cui punizione, deviata da Cuvato, si spegne a lato per questione di centimetri e così si va ai supplementari dove sono sempre i viola a fare di più. F. Pellegrino pare però insuperabile, ma quando lo spettro dei rigori è vicinissimo Macalluso vola a destra e serve Cuvato in are che in girata non perdona. È il 2-1 e in semifinale a sfidare Miloti per quella che sarà a tutti gli effetti una finale anticipata ci va Barricata. Anche stavolta invece si ferma prima del previsto la corsa di Pallino che però in questo Primaverile ha brillato non poco (video della gara disponibile su ElFootballTV).

Decisamente più facile, ma solo in termini di risultato finale, è la qualificazione di Miloti, la grande favorita di questa Europa League. In realtà i neroverdi non hanno affatto vita facile contro una coraggiosissima Con.Plast che non ha nulla da perdere e forse proprio per questo tira fuori la miglior prova della sua stagione. I grigi fanno la partita in avvio e sfiorano più volte il vantaggio non riuscendo però a bucare un Nardi in serata di grazia e così Miloti alla prima vera occasione passa in vantaggio quando Ranieri combina bene in area con un compagno e fa centro da posizione defilata.

Sarà il copione di tutto il match, con Grasso e Zanini che guidano gli assalti del team di Di Lauro senza trovare mai il bandolo della matassa in fase conclusiva mentre Ranieri e compagni non perdonano proprio in nessuna occasione. Ecco allora che a metà ripresa arriva il raddoppio con il missile terra – aria di D. Diasparra e poi con il tempo ormai agli sgoccioli ci pensa Ranieri in contropiede a scrivere la parola fine. All'ultimo istante arriva anche la ciliegina sulla torta messa da Grazi e il 4-0 finale risulta coì una punizione eccessiva per la sfortunata Con.Plast. A passare il turno è quindi Miloti che con Real Barricata darà vita a uno scontro imperdibile (video della gara disponibile su ElFootballTV).

La partita più ricca di gol è invece quella tra Smoke Chickens e Red Dragons che vincono i primi grazie a un ottimo secondo tempo, dopo aver parecchio patito la verve dei bianchi nella prima frazione. Sono infatti proprio Di Stazio e compagni a passare per primi in vantaggio grazie al bel tuffo di testa di Squicciarini, replicando poco dopo nonostante la momentanea parità siglata dal tap-in di G. Feola: questa volta è Pogliaghi a infilare a porta vuoti dopo una tragicomica incomprensione tra Conti e L. Feola. Smoke Chickens pare non poco distratta, ma la sensazione dura poco perché a quel punto Losapio e soci cominciano finalmente a fare sul serio e M. Castaldo impatta con un preciso diagonale a coronamento di una perfetta azione.

A ribaltare il punteggio ci pensano prima G. Feola e poi Moretti con due prodezze balistiche, ma è Pogliaghi a riaprire il discorso con una caparbia azione. Prima dell'intervallo però Smoke Chickens mette il turbo e scappa via, andando a bersaglio grazie al solito G. Feola e in avvio di ripresa i claret & blue non mollano la presa fino a che non mettono al sicuro il risultato: G. Feola prosegue il suo show e infila Vaccaro di tacco sull'assist di Baiano, quindi è Losapio a lasciare il segno da consumato bomber qual è infine ci pensa Baiano a mettere il punto esclamativo dalla distanza.

Solo a quel punto i ragazzi di Conti tirano il fiato e gestiscono senza eccessivi patemi il risultato, anche se nel finale Red Dragons ha un moto d'orgoglio e rende il passivo meno amaro per merito di un sempre scatenato Pogliaghi che sigla altre due reti. Finisce 8-5 e come da pronostici è Smoke Chickens a centrare la semifinale, dove se la vedrà con Deportivo Lima. Tanti applausi nonostante l'eliminazione per Red Dragons, una delle più belle scoperte di questo Primaverile (video della gara disponibile su ElFootballTV).

Tanto equilibrio e spettacolo infine tra Deportivo Lima e I Dissidenti, con il team di matrice sudamericana che ha la meglio sul gioco più conservativo dei biancorossi. I blaugrana iniziano da subito con il loro tiki-taka ipnotico e al primo vero assalto si procurano un rigore che però Calle spedisce sulla traversa con il cucchiaio. Poco male però, perché dopo un legno per parte è Alvarez a trovare il tap-in vincente e a portare avanti i suoi. La reazione di Dissidenti non si fa però attendere ed è Brusati a pareggiare di testa ribadendo in rete una conclusione di Ferrari, ma dopo il secondo legno centrato sugli sviluppi di un corner il team di Ardemagni capitola nuovamente, quando Velazquez è il più svelto ad arrivare sulla ribattuta di Cortese che si era opposto ad Alvarez.

Nella ripresa Alvarez continua a fare ammattire la difesa rivale e consente il nuovo allungo blaugrana in contropiede, ma i biancorossi non mollano e si rifanno sotto grazie alla punizione di Ferrari prima di cedere definitivamente a pochi secondi dalla conclusione, quando Meniz arriva puntuale sull'assist perfetto di Hidalgo e fissa il punteggio sul 4-2. Insomma, questo Deportivo Lima può davvero arrivare ovunque e la fida con Smoke Chickens promette fuochi d'artificio a non finire (video della gara disponibile a breve su ElFootballTV). I Dissidenti terminano la loro avventura ancora una volta troppo presto rispetto alla tabella di marcia.

8,

Lug at 10:15 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *