Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Overland vs Real Madrink Finale Play-Off Over 40

Overland vs Real Madrink Finale Play-Off Over 40

In differita di 4 giorni grazie alla non banale concessione di Overland, eccoci a celebrare la serata delle serate ove tutto prenderà il giusto posto, in cui l’Over 40 incoronerà la propria regina!    
All’angolo sinistro, in blues ecco la terza forza del Girone Overland, protagonista di una seconda parte di Campionato da Top Team, favolosa nell’aggiudicarsi la Semifinale vs Total Look al termine di un’epica battaglia sportiva; nell’angolo opposto, in total red una squadra che non necessita di alcuna presentazione, semplicemente l’invincibile Real Madrink, fresca vincitrice del Girone e della Coppa di categoria OV40.

I 50 minuti di gioco ci hanno restituito una Real Madrink oggettivamente dotata di un tasso tecnico superiore, di una condizione fisica migliore e di una chimica tra i protagonisti in campo e fuori più intensa, di contro Overland ha onorato alla grandissima il concetto di difesa, assolutamente efficace oltre che lodevole è quanto combinato nelle retrovie da Capitan Iellimo e compagni!

È la seconda parte del primo tempo il momento preciso in cui i ragazzi dell’assente Alessandro La Spada spaccano questa Finale, in rete per ben tre volte tra il 12’ e il 18’ scavano un determinante gap che neppure la più rabbiosa delle reazioni targata Overland riuscirà a colmare.

Da record questo 2018-2019 per Real Madrink, entrata in punta di piedi nell’Over 40 ElFootball.com ne ha rapidamente conquistato il marchio infilando un super en plein che rimarrà indelebile nella storia del calcio amatoriale ElFootball.com! Battuta conseguentemente, termina in seconda posizione la più bella Overland di sempre, penalizzata moralmente da una designazione arbitrale non azzeccatissima, ha saputo ugualmente godersi l’intera serata!     
Grazie a tutti voi!

La partita:

Tutto pronto, gli ultimi 50 di minuti di calcio invernale targato ElFootball.com stanno per iniziare e finalmente, nell’occasione che più conta, Overland riesce ad espletare correttamente la procedura di saluto, questa la prima notizia in casa blues, la seconda è la panchina quale habitat per l’intero primo tempo dell’arma letale Raffaele Barberio alle prese con delle ginocchia oramai di cristallo. Nessuno scossone invece in casa del Real, con i volti noti tutti presenti ed al loro posto.

Ci siamo, anche la terna arbitrale si posiziona in campo e dopo pochi istanti dal fischio di inizio ecco bomber Pozzoli mettere in apprensione l’intera retroguardia avversaria, linea difensiva tuttavia assai efficace, brava del raddoppiare se non triplicare con rapidità; molto bene in difesa, troppo leggera in avanti, questo quanto prodotto da Overland in avvio, con Fabrizio Ferrero bravo e costante nel tenere quanti più palloni possibili in avanti, senza tuttavia avere ma lo scarico giusto.

Ha più possesso palla il Real che piano piano porta Overland a giocare compatta nella propria metà campo riuscendo a mettere fuori il naso appena con un tiro da discreta distanza di Lorenzo Spadoni senza tuttavia nessun danno recare; nella medesima azione è gran spavento invece dalle parti di Capretti, con Romanazzi a rinviare lungo pescando bomber Pozzoli che con abile finta si liberava di Iellimo fermato poi dal solo intervento di piede di un super Savio Capretti.

Resta in attesa Overland e al termine di un’infinita rete di passaggi il Real sfonda e passa in vantaggio! È Dario Bergo l’autore del gol svergina match, libero di duettare con tranquillità con altri piedi delicati come quelli dell’elegante Bruno Manicone, scaglia un siluro terra aria che Capretti vede troppo tardi per deviare con efficacia. Cambia il risultato, Overland 0, Real Madrink 1.

Subisce il colpo Overland, che pur ritrovando da subito compattezza in difesa resta colpevolmente slegata tra i reparti, con un attacco di fatto mai in grado di offendere realmente; ci pensano le ali dunque e il primo vero pericolo targato Overland lo firma l’incontenibile Alexandru che innescato da Iellimo si mangia la fascia destra per poi vedere il proprio gran tiro murato dal piedone di Sergio Bruno.

Reggono i padroni di casa e quando sembrano dover nuovamente capitolare ecco Capitan Santo Iellimo chiudere lo specchio sul gran tiro di Bruno Manicone; capovolgimento di fronte e una palla mal letta dal centrocampo red diviene letale dopo che Alexandru infiltratosi tra la linea difensiva BrunoEmanuele toccava beffando l’incolpevole Romanazzi! Nel nulla ecco il gol che non ti aspetti, Finale nuovamente in parità, 1-1.

Riprende la sfida e con essa il personalissimo duello tra bomber Pozzoli e Capitan Iellimo, con quest’ultimo a darle e a prenderle, mettendo poi in angolo un pericolosissimo pallone; ma proprio da quel calcio d’angolo ecco il gol del nuovo vantaggio Real Madrink! È Sergio Bruno il più lesto a colpire l’assist di Bergo, con Iellimo ad uscire dalla difesa troppo in ritardo, Capretti è fulminato! Overland 1, Real Madrink 2.

Overland tuttavia non sbanda, Alexandru resta una trottola assai pericolosa anche se poche volte in sintonia col resto dei compagni, giocatori come Mafficini e Puma principalmente, mai servititi a dovere; passano pochi minuti e dopo un’azione da spot del bel calcio, con Bergo a crossare, Manicone a stoppare per poi metterla in mezzo con delizia, con infine Pozzoli a colpire al volo spedendo tra gli applausi il pallone di poco fuori, ecco la terza rete del Madrink!

Di testa la butta dentro la 10 Marco Gruttaduaria servito da cross preciso di Luca Emanuele stacca più in alto della difesa blues pescando l’angolino che Capretti proprio, nonostante il volo plastico, non può raggiungere. Overland 1, Real Madrink 3.

Si ributta avanti Overland e Ferrero ci regala una giocata da vero fuoriclasse riuscendo col destro a nascondere la palla dalla marcatura di Emanuele per poi incrociare di sinistro un pallone purtroppo per lui fuori di pochissimo; molti metri più in là sono i soliti ad incantare, con Bergo e Manicone a duettare e Pozzoli a trovare costantemente lo specchio porta avversario.

Sta per finire il primo tempo e Real Madrink trova ancora la via della rete grazie ad una vera e propria invenzione di Gian Stefano Pozzoli; è brutto il colpo di testa difensivo con cui Mafficini mette in croce il compagno Puma, il quale prova ad opporsi al fisico del bomber red, senza però riuscirci… risultato: Pozzoli via in campo aperto e super diagonale a mortificare il portiere avversario. Overland 1, Real Madrink 4.

Siamo al 18’ e la Finale sembra indirizzarsi verso un finale total red ma Overland non vuole ancora uscire dal match ed allora è Spadoni a provarci, ma in uscita eroica è Romanazzi a metterci l’ultima parola; ancora Overland, gran bel uno-due tra Alexandru e Ferrero ma Romanazzi è ancora impenetrabile!

E frustrante questo finale tempo per Overland ed ancor di più per Ferrero, isolato in avanti viene esasperatamente pressato trovando nel direttore di gara non una figura così sensibile…. dall’altra parte cala evidentemente il ritmo Madrink, pericolosa solo dalla distanza con una gran botta di Bruno deviata in corner da Capretti.

L’ultimo sussulto dei primi 25 minuti lo scatena Puma che purtroppo per Overland chiude out una gran bella azione imbastita da Capitan Iellimo e Lorenzo Spadoni; si parte quindi con la ripresa e Overland si presenta forte col gran tiro da calcio d’avvio di Mafficini a sorvolare di poco la traversa di Romanazzi.

È però il Real a segnare ancora e il 5-1 lo firma nuovamente colui che sarà il man of the match, ovvero Gruttadauria; tap in vincente quello della 10 red che ributta dentro il pallone parato ma no allontanato da Capretti su gran botta di Francesco Lecchi. Overland 1, Real Madrink 5.

Altra batosta per i padroni di casa, ma nelle file dei blues da qualche minuto in campo c’è anche Raffaele Barberio ed è lui a prendere letteralmente in mano la squadra! Su di lui si concentrano totalmente le energie della difesa red e in più di qualche occasione la bravura del 4 blues è così evidente da portare a subire fallo.

Su una punizione da Barberio rimediata, di poco esce il pallone calciato da Alexandru, mentre è lo stesso Barberio a sfiorare letteralmente la rete del 2-5 qualche minuto dopo riuscendo ad involarsi sulla fascia per poi mettere a sedere un Romanazzi bravo a metterci ugualmente la manina…

Si resta pertanto sul 5-1 per il Real, ma il gol di Overland è nell’aria e nemmeno il tempo di pensarlo ecco Barberio subire un altro fallo per una punizione che Mafficini batte velocemente trovando nella suola di Puma la deviazione vincente! È gol, Overland accorcia le distanze, 2-5 il parziale.

È veemente ora il tentativo di rimonta di Overland che qualche istante dopo reclamerà anche un calcio a due in area su presunta gamba tesa di Omar Marano, fallo che la moviola confermerà a nostro avviso non esserci; minuto 39 e giunge anche un’espulsione, severa certamente ma sacrosanta, quella che subisce Capitan Iellimo dopo essersi beccato il secondo giallo per un evidente colpo di mano volontario in area avversaria. Overland in sei uomini…

Passano 120 secondi e un’Overland in inferiorità numerica subisce anche la rete dell’1-6; è tripletta per Gruttadauria, ancora di testa, questa volta su calcio d’angolo dipinto come al solito col pennello da Bergo. Overland 2, Real Madrink 6.

È incredibile oltre che impensabile quanto accadrà dopo, con Overland capace di occupare alla perfezione il campo senza farci più ricordare d’essere con un uomo in meno! Si lotta ancora e su ogni pallone, Barberio in posizione da playmaker e Puma e Alexandru a correre per due.

Ci crede Overland e fa bene, trovando anche la rete del 3-6 con Puma ad involarsi e Gruttadauria ad inseguirlo vanamente e Romanazzi ad essere battuto. Overland non vuole arrendersi!
È ancora Overland show, Alexandru è ancora bello fresco, è clamoroso quanti km riesca ancora a macinare e proprio da una super galoppata ecco la palla giusta da servire al piazzato Puma che però spara piano contro l’attento Romanazzi.

Ancora Alexandru, ancora Romanzzi, il punteggio non cambia… minuto 50, siamo oramai giunti alla fine, appena in tempo però per assistere all’ultimo colpo di classe di questa stagione invernale, è Gian Stefano Pozzoli a regalarcelo, infilando in porta un gran destro dopo aver letteralmente dominato in area di rigore! 3-7, questo il finale, Real Madrink è CAMPIONE!

Tabellino:

Overland 3        
St. Alexandru, Sa. Puma x 2

Real Madrink 7
Da. Bergo, Se. Bruno, Ma. Gruttadauria x 3, Gi. Pozzoli x 2

MAN OF THE MATCH: Marco Gruttadauria (Real Madrink)

Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—
Albo d’oro Master Over 40 ElFootball.com – clicca e visiona–  
Il Cammino dei Campioni – Tabellone Play-Off Master Over 40 clicca e visiona–
Album fotografico Facebook Finale e premiazioni Master Over 40 clicca e visiona-                   
Album fotografico sito web Fin ale e premiazioni Master Over 40 clicca e visiona-

17,

Apr at 12:37 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *