Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Quarti di Finale Europa League Primavera calcio a 5

Quarti di Finale Europa League Primavera calcio a 5

Saranno Italo House vs Quetzal e Boca Magica vs Atletico Ma Non Troppo le due Semifinali da cui conosceremo il nome delle finaliste dell’Europa League Coppa Primavera Calcio a 5 ElFootball.com 2018, formazioni qualificate da questi Quarti di Finale dove, nella parte sinistra del Tabellone Italo House e Quetzal vincono con disinvoltura e con parziali decisamente “rotondi” i rispettivi match vs Terzo Tempo in Cascina e Gli Scappati di Casa, mentre dalla parta opposta ben altra musica si è sentita con Boca Magica che suda le proverbiali sette camicie per domare una favolosa Five CZ Miloti e Atletico Ma Non Troppo che pur con autorità, batte una Boom Boom gagliarda!

Le gare:

Italo House vs Terzo Tempo in Cascina 11-5      
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—

Quarto di Finale tra squadre di diverso rango, di fatto in lizza per il medesimo obiettivo, ovvero una Semifinale apri porte verso la Finale Europa League Coppa Primavera Calcio a 5 2018. I valori in campo sono dunque assai differenti ma non le motivazioni e i ragazzi di Marco Milesi nonostante le non poche defezioni iniziano il match come meglio non potevano, ovvero partendo a razzo con la rete al 1’ minuto di Martin Asaro, un vantaggio clamoroso subito però pareggiato dal centro di Michele D’Angelo.

Sfida quindi, al contrario delle previsioni che inizia nell’equilibrio più totale con Terzo Tempo in Cascina in partita, capace di rispondere alle reti di Mauro Salonia, Antonio Russo e Antonio Leone con l’ottimo Loris D’Amico in rete ben due volte. Il primo tempo tuttavia si chiude con un allungo prepotente dei padroni di casa, in rete tra il 16’ e il 18’ altre tre volte con Salonia, Leone e Roberto D’Angelo.

7-3 così inizia la ripresa e per ben 10 minuti le due contendenti si sfidano a viso aperto senza colpo ferire, colpo che però arriva grazie ad Antonio Leone portando così Italo House sull’8-3; punteggio immediatamente modificato dal centro di Michele Specchio, segnale questo assai incoraggiante per gli ospiti. Il match tuttavia proseguirà poi con Italo a forza anteriore con Salonia e i fratelli D’Angelo nuovamente a segno e il solo Loris D’Amico, per Terzo Tempo in Cascina, a rispondere, completando così la personalissima tripletta.

Si spengono le luci e la simpaticissima Terzo Tempo in Cascina abbandona il Tabellone Europa League fra gli applausi di tutti noi! Avanti invece la super favorita Italo House che in Semifinale dovrà vedersela con una Quetzal capace di vincere a mani basse, bassissime il proprio Quarto di Finale.

Quetzal vs Gli Scappati di Casa 15-2      
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—

Inizia appena al 4 minuto di gioco, per terminare al minuto 39 il colpo a bersaglio dei white del Quetzal, in forma più che mai bucano a ripetizione e senza pietà la retroguardia avversaria conquistando a mani basse una Semifinale da anni rincorsa e finalmente agguantata.

I ragazzi del presente ma infortunato Gianluca Rossi approfittano delle numerose assenze in casa Gli Scappati di Casa, privi addirittura del portiere titolare, col simpatico e correttissimo Miguel Alexis Altamirano Montalvo costretto in porta e protagonista di una prestazione di assoluto livello nonostante il pesante score di reti incassate.

Si parte e Gli Scappati di Casa dimostra di tenere eccome all’impregno chiudendosi ermeticamente nella propria metà campo, con Quetzal padrona sì del campo, ma incapace di trovare varchi sfruttabili. A furia di provare e riprovare, è Francesco Lodetti a sverginare il match con una mezza rovesciata tutta grinta e potenza! Il team di Daniele Franciosi sembra tuttavia bene reggere il passivo e invece di scoprirsi per tentare di agguantare il pari, resta chiusa ed assai attenta, con Luca Munizza decisamente il più propositivo e pericoloso in fase offensiva.

A metà del primo tempo ecco il raddoppio di Quetzal con un bolide di Alessio Amoroso deviato però in maniera determinante dallo sfortunato Ayrton Landeo. Da questo momento Gli Scappati di Casa sembrano sciogliersi e in pochissimo tempo Lodetti e Belli Capelli Michele Abbati portano il risultato sul 4-0. Solo a questo punto giunge nello specchio di porta difesa da un inoperoso Pietro Corbasi il primo tiro dei blues di Franciosi con Fabio Benistà, per poi vedere lo stesso servire a Leonardo Landeo la palla del 4-1.

Match riaperto? Insomma… prima dello scadere del primo tempo ecco altre due reti di Amoroso per il 6-1 momentaneo. La ripresa vede Gli Scappati di Casa mentalmente e fisicamente completamente svuotati, con Quetzal a segno a ripetizione! Alla fine sarà Francesco Lodetti il Man of The Match con ben 5 segnature, in seconda fila Amoroso con un poker e Belli Capelli Abbati con una tripletta; in rete anche Ali Hassan con una bella doppietta e Giovanni Ferrari a chiudere al 40esimo con una rete a lungo inseguita.

Gli Scappati di Casa chiuderanno invece con la seconda rete personale di Leonardo Landeo per il definitivo 15-2 finale. Esce quindi di scena la simpatica truppa di Daniele Franciosi, sfortunata nell’aver subito per l’intera durata di questa Coppa Primavera assenze “pesanti”, riuscendo in rarissime occasioni a dimostrare tutto il proprio potenziale. Complimenti ugualmente per aver centrato una qualificazione diretta ai Quarti di Finale e per aver giocato sempre e comunque col sorriso e la massima educazione e rispetto nei confronti di arbitro e avversari! Top!

Avanti invece l’uragano Quetzal, decisamente rinata, sembra aver trovato con Fabio Campani il playmaker a lungo inseguito, potendosi al tempo stesso godersi un potenziale offensivo costituito da AmorosoLodettiAbbati di assoluto valore! In Semifinale l’avversario sarà dunque Italo House, ovvero una delle 6 E-lite contro cui si dovrà necessariamente alzare l’asticella della prestazione!

Boca Magica vs Five CZ Miloti 4-3           
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—

Risultato a sorpresa? Macché! Addetti ai lavori e non solo avevano ben previsto e preventivato un match molto equilibrato con i verdenero di Massimo Ranieri in grado eccome di giocarsi alla pari le proprie chance di qualificazione contro una corazzata quale Boca Magica. Di contro Serpico e compagni scoprono troppo tardi di avere difronte un avversario di ottimo livello, aggiudicandosi un match quanto mai tirato, combattuto, di quelli galvanizzanti da giocare e ricordare!

Pronti via ed è Boca Magica vs Samuele Nardi, Capitano e super portierone di Five CZ Miloti si oppone con gran presenza e stile al bombardamento iniziale targato Ghiotto e Saporiti, con quest’ultimo iellato nel centrare un clamoroso legno nell’unica occasione in cui Nardi pareva battuto. Ci mette un po’ Miloti ad entrare in partite e grazie al propositivo Alessandro Romano inizia ad affacciarsi nella retroguardia avversaria.

La sfida inizia ora ad essere più equilibrata e se Nardi deve compiere un doppio intervento miracoloso dapprima su Saporiti da calcio di punizione e subito dopo su Andrea Binacchi, dall’altra parte del campo Pasquale Serpico deve volare per tirar fuori un diagonale forte e preciso di Alessandro Diasparra che si rivelerà a fine match di gran lunga il migliore dei suoi. Boca Magica continua a pressare e se Nardi continua ad essere un fenomeno fermando anche il tiro a colpo sicuro del velocissimo Federico Favretto, in avanti i suoi iniziano a giocare bene portando Diasparra ad esplodere un gran destro contro cui Serpico davvero nulla può. 0-1 le tartarughe di Ranieri sono in vantaggio!

Il primo tempo scivola via così, con Boca Magica incredula di ritrovarsi sotto, con Diasparra che quasi bissa e Davide Saporiti iellato nel centrare un clamoroso incrocio! Inizia così la ripresa con Miloti in vantaggio e Nardi nuovamente incubo nero dell’attacco Boca, capace ancora una volta di dire di no a tu per tu contro Favretto. Arriva però la rete del pari ed è lui, l’uomo più atteso a siglarla, un Saporiti finalmente letale che scaglia di destro un gran tiro appena toccato dal volenteroso Nardi. 1-1 palla al centro.

Boca Magica sembra essersi liberata di un peso e di brutti mostri ed è così che tutto sembra funzionare e girare meglio, trovando in rapida sequenza il vantaggio con Federico Favretto e il 3-1 con un magico sinistro ancora di bomber killer Saporiti. Five CZ Miloti in appena 4 minuti subisce 3 pesantissime reti riuscendo appena a rispondere col solito Diasparra “sbattuto” però contro uno sfortunatissimo legno. Miloti è ora costretta a scoprirsi e Nardi deve ancora superarsi contro l’indiavolato Favretto per mantenere i suoi in partita, sfida che Saporiti sembra chiudere con la rete del 4-1 per poi assistere al prepotente 4-2 realizzato ancora da Diasparra.

Miloti è affatto che battuta e ci vuole un sontuoso Serpico per frenare Alessandro Diasparra, portierone di gran qualità che però deve alzare bandiera bianca al cospetto di Lorenzo Sasso autore del gol più bello di questi Quarti di Finale! Che gol!!!! Minuto 41 e restano pochi secondi di questa emozionate sfida, match che Boca Magica riesce a portare a casa, con Five CZ Miloti out a testa alta, vicina vicinissima ad una clamorosa qualificazione in Semifinale.

Per i ragazzi di Pasquale Serpico il sogno invece continua e in Semifinale attenderanno l’inedita Atletico Ma Non Troppo avendo quale obiettivo chiaro e cristallino, l’accesso alla seconda Finale di questa super super stagione!

Atletico Ma Non Troppo vs Boom Boom 7-2      
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—

Risultato finale forse un po’ troppo severo per i reds di Simone Limongelli e Marco Sangermani, puniti oltremodo causa un reparto offensivo semplicemente inesistente, incapace di mettere pressione alla retroguardia avversaria oltre che di provare perlomeno a bucarla. Di contro gli orange di Capitan Gallo ben si comportano mantenendo saldo il controllo delle operazioni, indirizzando il match sin dai primissimi minuti a proprio favore.

È Fulvio Galli il primo marcatore di serata, protagonista di una gran botta dalla distanza imprendibile per un Sangermani non propriamente impeccabile. Atletico Ma Non Troppo non subisce e può quindi concentrarsi nella sola fase offensiva, reparto in cui Alessandro Lopresti spicca conquistando applausi per il delizioso esterno destro con cui buca per la seconda volta Boom Boom. Gli ospiti faticano a tenere il pallone e mentre dall’altra parte Michele Dordoni serve a Giuseppe Romeo il pallone del provvisorio 3-0, sono i soli Daniele Bonasio e Fabrizio Bellucci a rendersi pericolosi trovando però difronte il puntuale ed efficace Gallo.

Il primo tempo si chiude tuttavia con uno squillo targato Boom Boom, in rete finalmente ci va Bellucci che colpisce al volo tra un numero non precisato di gambe beffando il portiere avversario col pallone a sbattere dapprima sul legno per poi infilarsi in rete. 3-1 match dunque riaperto. Inizia la ripresa ed è Marco Gallo a sventare una pericolosissima azione di Boom Boom per poi ammirare le reti ravvicinate di Dordoni prima e di Lopresti poi, con quest’ultimo autore di un tiro incredibile col pallone insaccatosi dritto dritto nel sette! Fantastico!  

Boom Boom a questo punto si allunga nel tentativo estremo di riaprire la gara, tentativo schiantatosi contro l’incapacità di creare azioni offensive davvero pericolose, con Atletico Ma Non Troppo invece ancora sul pezzo, in rete con l’incontenibile Giuseppe Romeo favoloso nel rubare palla a centrocampo, auto innescandosi nel contropiede letale; 6-1 Quarto di Finale apparentemente segnato. E sarà così in effetti, se Boom Boom prova a tornare sotto col centro di Daniele Bonasio su grossolano errore di Fulvio Galli, è Roberto Dondoni a mettere il punto esclamativo sul match con la definitiva marcatura del 7-2.

Torna quindi a casa Boom Boom, decisamente superiore alle versioni mostrate in passato sa ora di dover lavorare sulla fase offensiva, avendo mostrato importanti e non banali miglioramenti sul resto del gioco. Avanti invece Atletico Ma Non Troppo, sempre “col profilo basso” imposto da Capitan Marco Gallo, tutt’ora in lizza per la conquista dell’Europa League come ampiamente previsto dagli addetti ai lavori.

Clicca e accedi al Tabellone Europa League Primavera calcio a 5

6,

Lug at 7:36 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *