Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Semifinale Playoff Primavera calcio a 7

Semifinale Playoff Primavera calcio a 7

Stavolta le scarpe giuste le aveva eccome e ad accorgersene sono davvero tutti. Dopo aver rischiato di dover dare forfait contro PFE a causa di due calzature sinistre, Edoardo Leotta si rifà con gli interessi e con due perle di inestimabile bellezza trascina in finale Padella Pazza, al termine di un match in cui i bianconeri incontrano più difficoltà del previsto. Questo perché si ritrovano davanti una stoica AllaVivailParroco che nonostante le pesantissime assenze gioca una partita di sacrificio a tratti commovente, costringendo i grandi favoriti ad arrivare fino ai supplementari, prima di cedere di schianto. Alla lunga è quindi il talento di Padella Pazza a emergere con pieno merito, ma anche i blues meritano gli applausi per aver raggiunto sorprendentemente il penultimo gradino del Primaverile.

Sulla carta dunque non sembrava esserci storia, vista la differenza di tasso tecnico tra le due compagini, tanto più che AllaVivailParroco si presentava al grande appuntamento priva di due pedine fondamentali come Baudo e Rosa, oltre allo squalificato Capelli. Padella Pazza, anch'essa non al meglio, scende in campo forse convinta di passeggiare e comincia con passo svogliato decisamente poco arzillo, tutto il contrario di Avella e compagni che dimostrano immediatamente di voler vendere cara la pelle e vanno vicinissimi al vantaggio grazie al colpo di testa di Salvatore Bono che esce per questione di centimetri.

A provarci nuovamente è poi Petta da distanza siderale, ma Del Corno fa buona guardia e così Padella Pazza ha il tempo e il modo di ridestarsi e di iniziare a macinare gioco. I bianconeri provano ad accendersi, ma AllaVivailParroco a quel punto mette in azione il suo piano diabolico: i blues sanno di non poter giocare alla pari con gli avversari, così abbassano il baricentro e in pratica rinunciano alla fase offensiva, con l'unico obiettivo di abbassare il ritmo e spezzettare la gara, per non concedere mai il campo aperto ai bianconeri. Una tattica già utilizzata con FC Nisello e che pare dare i suoi frutti, anche se Iemmolo deve cominciare presto a fare gli straordinari sulla conclusione di Leotta.

Dal canto loro i blues provano a far male in contropiede e per poco non ci riescono quando Mastroberardino scappa via e mette Zecchillo davanti a Del Corno, ma il numero 13 non controlla e lascia sfumare l'occasione. I minuti però intanto passano e Padella Pazza cerca il bandolo della matassa senza successo, anche se avrebbe la ghiottissima occasione di sfondare quando riesce finalmente a trovare spazio in ripartenza, ma Iemmolo è super a dire di no due volte a Chiodo, mentre Guarino calci fuori da due passi. Per il resto i bianconeri continuano ad affidarsi a conclusione dalla distanza, ma sparano a salve e così appena prima della pausa è Salvatore Bono ad andare a segno, ma l'arbitro annulla per una spinta sul difensore.

Non muta il copione della ripresa, con Padella Pazza che ci prova da fuori e Iemmolo che si oppone, fino a quando sugli sviluppi di un corner la palla buona capita a Nardelli che dal limite dell'area pesca l'angolino e porta i suoi in vantaggio. A quel punto la sfida sembra tutta in discesa per i bianconeri, ma un minuto dopo è Zecchillo a pescare il jolly da metà campo, pareggiando i conti e costringendo Leotta e compagni a dover ricominciare tutto da capo. Riprende così il tiro al bersaglio e se Iemmolo è miracoloso quando si oppone al conseguente calcio d'inizio di Mandelli, Spadoni è sfortunatissimo quando centra in pieno il palo.

Anche il conto dei legni però viene immediatamente pareggiata da AllaVivailParroco: Salvatore Bono pesca infatti Mastroberardino da solo in area, eppure il fantasista dei blues non resta freddo e calcia sulla traversa con un Del Corno ormai fuori causa. Sarebbe forse stata la rete qualificazione per Avella e compagni che a quel punto alzano ancora di più la barricata sperando di arrivare il più in fretta possibile alla conclusione. Padella Pazza invece prova a evitare i supplementari, ma prima Guarino e poi Nardelli trovano sulla loro strada uno Iemmolo monumentale, mentre lo stesso Guarino negli ultimi istanti getta al vento un ghiotto contropiede.

Si va dunque all'extratime e stavolta AllaVivailParroco accusa la fatica e cede di schianto: Leotta riceve palla sulla destra, si accentra e indovina il corridoio giusto per spezzare i sogni di gloria dei blues che provano in qualche modo a reagire, ma con le idee piuttosto annebbiate. È Zecchillo a riprovarci dalla stessa mattonella del gol, ma stavolta Del Corno sventa la minaccia e allora Leotta decide di mettere la ciliegina sulla torta inventandosi una rete capolavoro che chiude qualsiasi discussione.

Finisce 3-1 e Padella Pazza si prende la finalissima dove affronterà Carrozzeria Catalani per una sfida che si preannuncia epica. I bianconeri vincono con merito, ma niente e nessuno può cancellare l'exploit di questa sorprendente AllaVivailParroco, giunta contro ogni pronostico fino in semifinale (video della gara disponibile su ElFootballTV).

15,

Lug at 2:06 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *