Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Semifinali Europa League Primavera calcio a 5

Semifinali Europa League Primavera calcio a 5

Pronostici rispettati? Si, ma se S.P.Q.R. non impiega più di un tempo a domare la miglior Smith & Nephew della stagione, Gasac Fidas Amsa se la vede davvero brutta contro una gagliarda Sud Team, ottenendo la qualificazione solamente nella ripresa. La finale dell’Europa League sarà dunque S.P.Q.R. vs Gasac Fidas Amsa, un match che potrebbe tranquillamente figurare nel tabellone Play Off a testimonianza di quanto questa competizione abbia nelle proprie corde un livello tecnico di tutto rispetto.

S.P.Q.R. vs Smith & Nephew     6 – 0

Si parte, i viola-verde di Roberto Pranda al gran completo, panchina folta e giocatori “sistemati” in campo in maniera molto accorta; di contro i blues di Eros Bastoni, consapevoli di aver tutto da perdere evitavano una partenza “razzo” studiando nei primi minuti di gioco movimenti e giocatori avversari.

Smith & Nephew dunque presente, viva e concentrata, pericolosa da subito con Simone Romano riusciva a reggere bene il confronto contro una S.P.Q.R. decisamente sterile in fase offensiva… pochi altri minuti ed è Gianluca Gibelli a scaldare i guantoni di un ottimo Massimo Toselli; ma è S.P.Q.R. a sbloccare il match, palla dentro per Antonio Impalà il quale con un tocco morbido scavalcava Matteo Fumagalli in uscita: 1-0
I ragazzi di Pranda tuttavia non si scomponevano, restavano ben “dentro” la partita e con Mirko D’Alessandro riuscivano spesso ad affacciarsi nel centrocampo avversario.

Cresce il ritmo e l’espertissima S.P.Q.R. raddoppia, 2-0 siglato da Capitan Salvatore Lapiccirella che con un tiro non potente ma preciso beffava il portiere avversario spiazzandolo;  dalla ripresa del match mancavano pochi minuti allo scadere della prima frazione di gioco, Smith & Nephew in attacco intenta a riaprire la gara colpiva un gran legno con un siluro di Roberto Pranda, ma proprio da questa azione si innescava il letale contropiede di S.P.Q.R. che bucava la rete avversaria per la terza volta con un travolgente Massimo Tarantola. 3-0 e proprio allo scadere del primo tempo Toselli si esaltava compiendo un vero miracolo sul tiro di Gibelli.

Nella ripresa il copione non mutava, S.P.Q.R. ormai padrona del proprio destino “gestiva” una Smith & Nephew certo non al tappeto ma assai abbattuta. Si giunge così dopo poco all’episodio che scatenava le lamentele di Pranda e compagni, un pallone messo dentro da angolo sbatteva sul braccio di Impalà e l’arbitro optava per l’involontarietà; la moviola darà ragione a Smith & Nephew e soprattutto all’arrabbiatissimo Gibelli. Smith & Nephew ancora avanti e quasi segna quando Impalà per poco non infilava la propria porta. Il resto del match non offriva più grandi colpi di scena, un ritmo già non eccelso diminuiva ancor di più consegnandoci le restanti 3 reti di S.P.Q.R.

Il 4-0 lo siglava in contropiede Roberto Cazzola dopo un esaltante duetto con Impalà, il 5-0 e 6-0 in fotocopia vedevano S.P.Q.R. galoppare in contropiede ove in entrambe le occasione un’incontenibile Tarantola serviva un pallone solamente da sfiorare in rete a Giarmanà.

Il triplice fischio finale giungeva sull’esile colpo di testa di un ottimo Gibelli che spediva il pallone tra le braccia di Toselli. S.P.Q.R. in finale e pronta a bissare il successo di questo inverno, Smith & Nephew a casa tra i nostri applausi!

Video della gara disponibile su ElFootballTV.

Sud Team vs Gasac Fidas Amsa     3 – 6

Primo tempo semplicemente bellissimo, rapidi capovolgimenti di fronte con la “sfavorita” Sud Team affatto impaurita, ed anzi assolutamente ben messa in campo e quanto mai determinata, tanto da mettere seriamente in difficoltà la ben più blasonata Gasac Fidas Amsa.

Sono comunque i ragazzi di Mister Lo Presti a portarsi in vantaggio, corner battuto velocemente e Antonio Sosio da vero goleador di razza si infilava nell’unico spazio libero tra le maglie avversarie bruciando il portiere avversario. 0-1 Gasac Fidas Amsa in vantaggio. Il clima della gara però non mutava e difatti dalla ripresa passano pochissimi secondi e il mancino Francesco Abbaco infilava la rete del pareggio. 1-1 palla al centro.

Inizia ad innervosirsi Gasac Fidas Amsa, passo troppo lento che portava all’esasperazione Mister Lo Presti quando Sud Team raddoppiava grazie al tiro chirurgico di Daniele Defeo che beffava uno statico Andrea Scaglia. 2-1, fuori per scelta tecnica Capitan Omar Russomanno e vera “spazzolata” di Lo Presti a tutto il team. Tuttavia il copione stenta a cambiare, la linea verde di Sud Team CastelliDenti continuava a seminare il panico nell’area avversaria divorandosi però la rete del 3-1 spedendo out un pallone colpito di testa. Giunge finalmente il risveglio in casa Gasac Fidas Amsa, carica suonata dalla nuova versione di Russomanno rimesso in campo, serviva un assist delizioso a Palmiotto che scagliava un tiro potente bruciando sul tempo l’incolpevole Andrea Carnesalli; sarà però quest’ultimo a resistere agli assalti di una – ora si – travolgente Gasac Fidas Amsa, parando a ripetizione tiri insidiosi.

Il finale di primo tempo vedeva salire in cattedra Castelli che in un primo tempo colpiva un clamoroso palo su assist di Abbaco per poi divorarsi la rete del nuovo vantaggio al termine di un perfetto contropiede. Si giunge così alla ripresa, squadre sul 2-2 ma ecco i 5 minuti che cambieranno la storia di questa gara, Sud Team in completo black out e Gasac Fidas Amsa cinica e letale; 2-3, 2-4 e 2-5 in rapida successione offertoci dal personalissimo show di Antonio Sosio, il quale serviva con un assist-gol Parrella, segnava pescando dal nulla un tiro vincente, concludendo con un altro assist-gol al bacio per Palmiotto. Match finito? Forse si, ma Sud Team evitava perlomeno lo sbando totale risistemandosi con l’ingresso del senatore Ali Hassan, giocatore non dinamico ma assolutamente ordinato tatticamente; sarà proprio quest’ultimo a segnare il risveglio dei suoi sfiorando la rete del 3-5, un tiro miracolosamente parato dall’attento Scaglia, 3-5 che però giungere a breve grazie all’uomo simbolo, all’anima di Sud Team, ovvero il mancino Francesco Abbaco.

La gara rimarrà viva se pur meno intensa fino al triplice fischio finale, in tempo però per assistere all’ultima marcatura ad opera del man of the match Antonio Sosio che dopo aver seminato il panico nell’area avversaria bucava Carnesalli per il 3-6 finale.

Sud Team gagliarda, matura esce quindi di scena senza sfigurare, anzi! Di contro Gasac Fidas Amsa, una volta calatasi nella dimensione Europa League e dopo aver definitivamente archiviato i veleni per l’eliminazione dai Play Off ha ora tutte le carte in regola per regalarci innanzitutto una finale degna di questo nome e portare a casa un Trofeo che manca da troppo tempo.

Video della gara disponibile su ElFootballTV.

7,

Lug at 10:10 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *