Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Semifinali Europa League Primavera calcio a 5

Semifinali Europa League Primavera calcio a 5

Ci siamo, la Finale Europa League della 14^ Edizione Coppa Primavera 2018 ha le sue “elette” e se dalla parte sinistra è Quetzal a centrare una Finale per lei storica superando la Testa di Serie Italo House, nella parte destra Boca Magica conferma il pronostico che la vedeva favorita, uscendo tuttavia dal campo stanca come non mai, dopo aver combattuto contro un avversario fantastico, capace di regalarci una Semifinale da ricordare! Onore quindi ad Atletico Ma Non Troppo, out a testa alta si è confermata in tutto e per tutto all’altezza di una delle 6 sorelle E-lite!          

Sarà quindi Quetzal vs Boca Magica la Finale Europa League 2018, squadre che si conoscono da diverso tempo per con precedenti decisamente a favore dei ragazzi di Pasquale Serpico, quasi o sempre vittoriosi, si ritrovano però difronte un avversario assolutamente più motivato, sulla cresta dell’onda, consapevole più che mai di poter completare questa stagione primaverile con la ciliegina sulla torta!

Le gare:

Boca Magica vs Atletico Ma Non Troppo 3-2     
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona–

Prime fasi di gioco ad una sola porta, con l’ottimo Marco Gallo a dire di no con presenza e precisione ai tentativi d’assalto dei vari Davide Saporiti e Gianluca Ghiotto, con quest’ultimo nettamente il più pericoloso dei suoi ma sempre e comunque ad un passo dal centrare l’obiettivo grosso senza mai di fatto centralo. Dall’altra, in una Atletico Ma Non Troppo nulla in fase offensiva, schiacciata totalmente in difesa è invece Mauro Barbanti a farsi notare, suo infatti il primo tiro in porta degli orange (giunto addirittura a metà tempo), su di lui il fallo da cui scaturirà la rete dello stesso Barbanti letale nel bruciare con un tiro secco un portierone del calibro di Serpico.

Boca Magica che comanda il gioco, Atletico Ma Non Troppo in sofferenza, ma in vantaggio! 0-1 palla al centro. I primi 22’ si spengono così, con Davide Saporiti imbrigliato dalla fitta difesa di Gallo & Co. con Andrea Binacchi e Saporiti Junior (Federico) alternative certamente valide ma troppo sterili in fase realizzativa. Inizia dunque la ripresa e nemmeno il tempo di ambientarsi che Boca Magica trova il pari; gran parte del merito è di Federico Saporiti, imprendibile dalla difesa avversaria, porta a spesso non uno, non due, bensì tre marcatori scagliando un diagonale che Gallo respinge e che Mirko Giusto ribadisce in rete da pochi centimetri.

Boca Magica pareggia ma non rallenta affatto, ritmo che Atletico Ma Non Troppo fatica a reggere tornando chiusa in difesa, senza riuscir più ad affacciarsi nella retroguardia avversaria. Ci prova ancora Federico Saporiti e dopo averci deliziato con un’altra sequenza di dribbling, scaglia un tiro secco e potente fuori di poco a Gallo apparentemente battuto; ora è un vero assedio, gli orange sembrano destinati ad un secondo tempo tutto in apnea e Serpico & Co. appaiono seriamente intenzionati a chiudere i conti. Conti che però dall’altra parte riapre clamorosamente Barbanti eccellente nel scuotere i suoi andando vicinissimo alla rete, fermato solo da un monumentale Serpico.

Atletico Ma Non Troppo sembra aver ritrovato fiducia, Boca Magica forzata a rifiatare lascia inevitabilmente scoperta una gran fetta di campo ove i vari Fumagalli, Romeo e Barbanti ci si infilano alla grande costringendo la difesa avversaria a bruciare velocemente il bonus falli. Si arriva così al fallo decisivo che manda sul dischetto del tiro libero Mauro Dinamite Barbanti: tiro, Serpico tocca ma la violenza del calcio è così elevata che la palla schizza in porta! È gol, Atletico Ma Non Troppo non solo è in partita, è nuovamente in vantaggio, ad un passo dalla Finale!

Finale che però torna ad essere tutta da assegnare quando su un pallone lanciato da Serpico, Davide Saporiti beffa con un delizioso tocco Gallo in uscita; è rete! Boca Magica trova così il pareggio. Una rete assai contesta onestamente in maniera convinta dal solo estremo difensore dell’Atletico convinto d’esser stato colpito al volto dallo scarpino dell’avversario… sensazione questa crediamo frutto della buona fede ma che il video smentisce totalmente, avvalorando la decisione arbitrale e quanto percepito dal resto delle persone presenti in campo.

È un duro colpo che più di altri mortifica Gallo autore sin lì di una prestazione impeccabile, ma che di fatto farà cadere su Atletico Ma Non Troppo un alone di sconfitta tutt’altro che veritiero visto il risultato di parità. 2-2 che verrà sbloccato ancora una volta da Davide Saporiti bravo nello smarcarsi e successivamente freddo nel mettere a sedere il portiere ad infilare di destro.

Il match finisce qui, un Atletico Ma Non Troppo falcidiato dalle numerosissime assenze gioca alla pari contro un avversario di indubbio valore sfiorando una galvanizzante qualificazione scivolata via solo nei secondi finali; di contro per la seconda volta consecutiva Boca Magica dimostra di saper soffrire, di giocare da squadra esperta e matura, di saper vincere da grande team!

Italo House vs Quetzal 4-5         
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona—

Ancor prima di partire è clamoroso quanto riporta la Distinta Gara di Italo House, non tanto per scorgere appena 5 nomi, ma per non leggere quelli dei vari Michele D’Angelo, Antonio Russo, Luca Cetrangolo o Marco Bortune, con Alessandro Sciamanna in veste di attaccante (di professione – portiere), Simone Portaluri in porta e i contati Roberto D’Angelo, Capitan Mauro Salonia e bomber Antonio Leone convocati!

Nelle file dei white di Gianluca Rossi spicca di contro il forfait del portiere titolare Pietro Corbasi con Mauro Cantoni in una Semifinale dal peso specifico importante.

Si parte e dopo una breve fase di stallo, con D’Angelo a giganteggiare per qualità e quantità prodotta sono gli ospiti a sbloccare il punteggio; Fabio Campani è colui che al termine di un coast to coast infila per primo la palla in rete! Italo House 0, Quetzal 1. La risposta di Italo House non tarda ad arrivare e ci vuole il miglior Cantoni per sventare un’occasionissima con Leone ad un passo dal pareggio.

Il pari tuttavia giunge nemmeno dopo tanto con una gran botta dalla distanza di D’Angelo a Cantoni freezzato; si torna quindi in parità e in campo inizia a salire di tono la prestazione di Belli Capelli Michele Abbati più volte a mettere in difficoltà l’ottimo Portaluri. Clamoroso è poi quanto lo stesso Abbati in duo con Lodetti sprecano giochicchiando col pallone buono per il nuovo vantaggio.

Rete che però Lodetti riuscirà a pescare, lesto lestissimo nel ribadire in porta il pallone parato alla grande da Portaluri su botta di Belli Capelli Abbati. Match apertissimo che Quetzal nonostante il nuovo vantaggio non riesce a gestire, ed è così che il classico pallone perso alla Campani da Campani si produce nel contro piede letale targato dal duo LeoneSalonia, con quest’ultimo in rete con una gran scivolata! Pareggio giusto ma che rivela una Quetzal assolutamente sul livello dell’E-lite Italo House!

Il primo tempo si chiuderà dopo i super interventi salva risultato di ambedue i portieri, con Portaluri da una parte a dire di no in maniera clamorosa a Belli Capelli, con Cantoni di contro eroico nel chiudere la porta ad uno Sciamanna solo davanti a lui. Fine primo tempo, tutto resta ancora da decidere.

Per gran parte della ripresa la gara si mantiene su binari del più totale equilibro, ritmi non esasperati ma occasioni comunque a pioggia in entrambe le metà campo di gioco. Da una parte è Cantoni a continuare a vincere la personalissima sfida vs Leone, dall’altra fa tutto Belli Capelli eccellente nel farsi trovare nel posto giusto al omento giusto, penalmente geniale nel riuscire a sbagliare un gol praticamente già fatto… clamoroso!

Col passare del tempo ed una maggior possibilità di rifiatare Quetzal inizia a premere maggiormente e solamente un favoloso intervento di Portaluri permette ad Italo House di non capitolare su gran botta di Fabrizio Berlaschini; Italo House è però squadra di qualità e quanto combinano SaloniaD’AngeloLeone, con quest’ultimo al tiro e assai pericoloso, rivela tutta la classe nei piedi dei ragazzi dell’assente Antonio Russo.

Italo House avanza e scoprendosi permette a Lodetti di intercettare un ottimo pallone servendolo immediatamente a Belli Capelli Abbati questa volta freddo e cinico; Quetzal nuovamente in vantaggio, la Finale si avvicina! Nemmeno il tempo di riadattarci al nuovo punteggio e Quetzal bissa immediatamente con la seconda marcatura di Lodetti ancora una volta scaltro nel toccare in gol la ribattuta di Portaluri su botta di Amoroso. Quetzal ora vola e quasi senza accorgersene e nonostante il doppio vantaggio si getta costantemente all’attacco contro una Italo House palesemente alle corde. I white di Rossi divengono addirittura leziosi tanto da sprecare occasioni colossali con i vari Campani e Lodetti ad imitare Belli Capelli Abbati.

Dall’altra parte, nonostante il fiato corto ci si crede ancora e dopo un miracolo vero e proprio di Portaluri su Amoroso una colossale indecisione della retroguardia white regala a Leone il pallone del 3-4, rete che rialza di colpo la temperatura in campo, con Fabio Campani geniale nel raffreddare immediatamente il tutto con un gran sinistro dopo un’azione ubriacante con l’intera panchina a sussurrare “occhio Fabio…” nel totale terrore dell’ennesima sanguinosa palla persa alla Campani

Sembra proprio fatta per Quetzal, il tempo è ormai poco e nemmeno la rete al minuto 43 di D’Angelo su super rasoiata di destro a bucare Cantoni, sembra poter invertire tale sensazione, sensazione che pochi istanti dopo diviene realtà scrivendo il nome di Quetzal nella Finale 2018 Europa League Primavera Calcio a 5 ElFootball.com.

Ebbene sì, la Testa di Serie Italo House è fuori, falcidiata da assenze importantissime e protagonista a maggior ragione di un super partitone esce tra i nostri complimenti per aver onorato ogni singolo match col massimo impegno ed entusiasmo. Avanti invece fino alla fine Quetzal, protagonista di un cammino finale da Top Team, a ricordare quando pareva scontato giungere fino a questi traguardi… ben tornata Quetzal!

Clicca e accedi al Tabellone Europa League Primavera calcio a 5

10,

Lug at 2:34 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *