Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Semifinali Play-Off Primavera calcio a 5

Semifinali Play-Off Primavera calcio a 5

Qualcuno lo aveva detto, occhio che I Pensionati contro Marygen Hotspur faranno fatica, a destra invece Gasac Fidas Amsa dimostrerà d’essere super team e non fallirà la sfida vs FC Cavalli… sensazioni queste avvalorate dal risultato del campo, per due Semifinali assai differenti fra esse, accomunate però dal rabbioso tentativo di riaprire i match da chi alla fine ne uscirà purtroppo sconfitto.

Escono così I Pensionati e FC Cavalli, i primi non riescono a godersi il miglior The Hunter Cacciatore della stagione causa infortunio, i secondi si spengono per 6 minuti lasciando a Gasac Fidas Amsa il tempo di mettere fieno importante e di fatto decisivo in cascina. Sarà pertanto Marygen Hotspur vs Gasac Fidas Amsa la Finale 2018 Coppa Primavera Calcio a 5 ElFootball.com!

Le gare:

Gasac Fidas Amsa vs FC Cavalli 7-6
Video della gara disponibile su ElFootballTV  — clicca e visiona —

Prima Semifinale di scena presso il Comunale di Cormano, contro le amiche/nemiche Gasac Fidas Amsa e FC Cavalli, sfida questa più volte gustata, dall’esito in questa occasione più incerto che mai. Il match inizia come prevedibile con le squadre attente ma troppo condizionate dalla propria classe che le porterà inevitabilmente a giocare un calcio spettacolare e comunque spregiudicato. Nelle file del team di Mister Lo Presti è Emanuele Nevola a conquistare i primi applausi con giocate sopraffine, mentre dall’altra parte è Simone Furnò a scaldare i guantoni dell’attendo Andrea Scaglia.

Al 5 minuto ecco il primo colpo di scena, una blanda difesa di Gasac Fidas Amsa permette a Milkos Ruffoni di raccogliere un semplice pallone da corner e di trafiggere da pochi passi Scaglia. I reds di Oliva sono in vantaggio, un gap che la stessa FC Cavalli legittima dopo che ancora Scaglia sventa l’occasionissima capitata sui piedi di Sorriso Oliva. Gasac Fidas Amsa si scuote e dopo l’ottimo intervento di Marco Alghisi su Salvatore Sosio è Stefano Donnarumma a segnare il gol del momentaneo pareggio liberato su perfetto di cross di un travolgente Salvatore Sosio.

Giungiamo così ai 6 minuti di black out FC Cavalli, spentasi totalmente la luce i ragazzi di Oliva paiono completamente mutati colpiti a ripetizione da Salvatore Sosio e poi anche dal fratello Antonio; 2-1 su passaggio delizioso di Nevola con Ruffoni in totale confusione, 3-1 e 4-1 in rapidissima successione con una supremazia totale sulla fascia destra ove Cavalli dimostra di soffrire come non mai. Terminato lo show e la tripletta flash di Salvatore, è Antonio a tramutare in rete una pura invenzione del geniale Nevola! FC Cavalli è ora sotto 5-1, questa Semifinale pare aver trovato nel solo primo tempo il proprio padrone.

Gasac Fidas Amsa è ora completamente padrona del campo, in rete a ridosso dello scadere ancora con Antonio Sosio a regalarci un delizioso mancino a baciare palo e rete. Fine primo tempo, Gasac Fidas Amsa 6, FC Cavalli 1.

Avvio di ripresa ancora di marca gialloverde, con la terza segnatura di Antonio Sosio ad anticipare il colpevole Ruffoni su battuta da corner. Gasac Fidas Amsa 7, FC Cavalli 1. Sembra finita per Oliva e soci, ma senza alcun avvertimento è lo stesso Capitano a rianimare i suoi salendo di fatto in cattedra trascinando i suoi verso quello che sarà un finale da gladiatori puri.

Eccolo il gol di FC Cavalli, Sorriso Oliva libera su schema da punizione il preciso Samuele Pasi ed accorcia nuovamente le distanze, gap ulteriormente accorciato grazie a Milkos Ruffoni, tanto disastroso in fase di copertura quanto letale in avanti; siamo ora 7-3, FC Cavalli prova a tornare in partita.

Match che registra il 7-4 dopo pochi altri minuti con un destro potente dell’incontenibile Sorriso Oliva, giocatore ora esploso assolutamente incontenibile contro cui l’intera difesa gialloverde con Capitan Russomanno in prima linea decisamente in difficoltà e presa d’assedio. FC Cavalli ora ci crede per davvero e scoprendosi lascia il solo Marco Alghisi a combattere contro i fratelli Sosio e il geniale Nevola, personalissima sfida vinta alla grande dall’estremo difensore.

7-5 FC Cavalli non solo regge un Gasac Fidas Amsa rifattasi sotto, bensì trova ulteriori energie per segnare ancora grazie all’uomo simbolo Sorriso Oliva in rete questa volta di sinistro! E chi lo tiene!? Non è finita, arriva anche il 7-6 sempre e solo con Sorriso Oliva! Il finale è una bolgia, FC Cavalli è ora padrona del campo, Gasa Fidas Amsa sembra avere il braccino del tennista fino a quando però il Man of the Match Salvatore Sosio non segna il definitivo 8-6 dopo il clamoroso suicidio difensivo di Dario Caligiuri troppo generoso e poco accorto.

Finisce qui, un match colorato in avvio di gialloverde finisce con il rosso quasi a coprire il tutto, per un finale bellissimo da vedere e gustarsi. Esce, ancora una volta ad un passo dalla vetta una FC Cavalli colpevole di quei 6 minuti di totale black out, artefice ugualmente di un’intera stagione da super Top Team. Avanti invece Gasa Fidas Amsa, forte come non mai, agguanta una Finale strameritata consapevole di avere tutte, ma proprio tutte le carte in regola per mettere le mani su una Coppa Primavera ElFootball.com vinta per l’ultima volta due anni fa!

I Pensionati vs Marygen Hotspur 3-7           
Video della gara disponibile su ElFootballTV  — clicca e visiona —

Remake di un bellissimo film visto in questa Primavera nel Girone E-lite e soprattutto nell’ultimo Master Invernale, un match molto atteso, degno di una Finale ma che una Finale non è! I Pensionati e Marygen Hotspur si sfidano infatti per raggiungere i gialloverdi del Gasac Fidas Amsa vittoriosi nella Semifinale della parte destra del Tabellone.

Si parte e nemmeno il tempo di sistemarsi Luca Cacciatore è vittima di un tocco non leggero che di fatto, insieme ad altri, lo condizioneranno per il resto della partita; match da subito ricco di colpi di scena con Scavo vicino al gol, così come The Hunter Cacciatore fermato da un perfetto Marco Mastromatteo. È però Mattia Pinna l’uomo di questa prima parte, da lui nascono tutte le azioni più pericolose dei granata, è lui a sverginare il match con le prime reti della serata.

1-0 tutta potenza e 2-0 di pura furbizia ed intelligenza con una barriera decisamente mal posizionata dal distratto Ivan Iabichella, trafitto da un tiro telecomandato ad infilarsi nel colpevole spiraglio lasciatogli a disposizione. In pochi minuti la super corazzata I Pensionati è dunque sotto di due reti, Pinna continua a correre per l’intero campo dando la sensazione d’essere contemporaneamente in più posti nel medesimo istante.

Nel frattempo la situazione per I Pensionati peggiora e un dolorante Luca Cacciatore torna a sedersi in panchina, in tempo però per assistere comodamente al siluro del compagno Stefano Grecchi infrantosi dapprima sulla parte inferiore della traversa per poi insaccarsi; I Pensionati accorciano il gap, la Semifinale torna ad essere viva più che mai e anche Daniele Pugno inizia a salire di tono. Animi che però vengono nuovamente raffreddati da un potentissimo Bartolomeo Scavo energico nel resistere e superare il proprio marcatore, forte per davvero nel trafiggere per la terza volta Iabichella. I Pensionati 1, Marygen Hotspur 3.

Il primo tempo vedrà nuovamente The Hunter Cacciatore rientrare in campo, Matteo Compagnoni dall’altra parte far saltare la propria panchina dopo un incrocio colpito in pieno dopo una ribattuta corta di Iabichella su bomba di Pinna e soprattutto la quarta segnatura di Maraglino & Co. grazie ad un pallone addomesticato ancora da Scavo, agevolato da una marcatura troppo blanda di Pugno, scagliato poi in porta. Che forza!

Inizia la ripresa e nuovamente Scavo si impossessa dell’intero palcoscenico trafiggendo nuovamente I Pensionati con però ora in porta il secondo Federico Quinto. 1-5 I Pensionati appaiono ora palesemente in difficoltà ed abbattuti sul piano morale. Morale che precipita nuovamente con l’1-6 targato per l’ennesima volta Scavo dopo che Mastrommateo aveva detto di no ad un volenteroso Pugno.

Nonostante il passivo non banale I Pensionati tornano a macinare calcio e The Hunter, con una gamba sola firma di tacco la rete del 2-6 rivitalizzando l’intera rosa convocata. Immediato il 3-6 con Riccardo Alabisio che da qui alla fine risulterà nel bene e nel male il migliore dei suoi. È lui infatti a costringere i granata di Maraglino a sacrificarsi in difesa, da lui ad incaricarsi del rigore netto fischiato, colpevole però di un errore davvero pesante che di fatto segnerà il finale di questo match.

Gol sbagliato, gol subito, la dura legge del gol si abbatte sui ragazzi di Cacciatore e dopo il volo d’angelo di Mastromatteo a deviare la botta a colpo sicuro ancora di Riccardo Alabisio e dopo un clamoroso palo dello stesso, è Mattia Pinna a fissare il punteggio sul 3-7 segnando da tiro libero.

Esce di scena la super favorita I Pensionati, eliminata dalla propria Bestia Nera Marygen Hotspur, paga a caro prezzo l’infortunio del proprio simbolo Cacciatore e una panchina come più volte detto assai troppo corta. Dall’altra parte Marygen Hotspur conferma di avere nelle vene il sangue Play-Off, sul pezzo nelle partite che contano i Maraglino Boys sanno sempre raggiungere il proprio obiettivo, ogni volta rivelando assi diversi. E ora gustiamoci una delle Finali tecnicamente più forti di sempre e che vinca il Migliore!

Clicca e accedi al Tabellone Play-Off Coppa Primavera calcio a 5

10,

Lug at 3:39 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *