Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Semifinali Primavera Over 40 calcio a 7

Semifinali Primavera Over 40 calcio a 7

Semifinali belle, intense, tirate che premiano dalla parte sinistra Plasting, vittoriosa per 7-3 su Molinazzo Old Style, mentre dalla parte opposta il classico Surreal vs Total Look se lo aggiudicano le api di Daniele Ballini questa volta però in maniera affatto scontata, recuperando un match che pareva decisamente perso.

Il tasso tecnico che avremo in campo nella Finale di giovedì 12 luglio sarà di altissimo livello, con i white di Mister Francesco Giordano e Presidente Giampiero Dodaro consci che questo traguardo debba rappresentare l’occasione giusta per vendicare il ko patito nella passata Finale proprio contro i ragazzi di Ballini al termine della lotteria dei rigori; di contro Surreal accede all’ennesima Finale di questa sua gloriosa storia recente in maniera differente, confermandosi tuttavia oltre che squadra capace di vincere dominando, di farlo anche sapendo soffrire e restare calma.. doti queste non comuni a tutti… vedi Total Look.

Le gare:

Plasting vs Molinazzo Old Style 7-3              
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona –

L’arbitro fischia, si parte e già al 2’ minuto i padroni di casa sono in vantaggio! Banale il cross che giunge nell’area di rigore di Molinazzo, ma la difesa è mal posizionata e lo stacco di Giuseppe Rausa pur non essendo potente è molto preciso, tanto da beffare il non piazzatissimo Mattia Giani. Passano appena 60’’ secondi e Plasting raddoppia, grave e non poco la palla persa da Giampietro De Carlo che consente a Claudio Calandra d’involarsi in rete a trafiggere nuovamente Giani.

2-0 i ragazzi di Dodaro sembrano voler rapidamente archiviare la pratica Molinazzo Old Style che però semplice pratica non è! E di fatti ecco il gol che riporta in pista i reds di Carnevali, in rete con Giuseppe Rausa bravo nel riuscire a calciare e segnare nonostante più di un fallo subito; Molinazzo è dunque rientrata in partita e poco dopo coglie addirittura una micidiale traversa col tiro da fermo, fermissimo di Luca Summo. Un pericolo che Plasting coglie al volo tornando a macinare calcio, sfiorando con l’indiavolato Giuseppe Rausa il nuovo vantaggio, stoppato però dal volo di Giani favoloso nel deviare a mano aperta un pallone apparentemente già in porta.

La gara ora diviene vero match, Giampietro De Carlo sbatte contro una traversa con Edoardo Roncalli comunque apparentemente sulla traiettoria, poi è Roberto Cassiano a spaventare Plasting tirando out un pallone toccato sporco filtrato da corner. Il team di Dodaro non resta a guardare e Pietro Asaro partecipa al festival dei legni colpendone e quasi abbattendone uno; c’è poco tempo per respirare e Mattia Giani rapina nuovamente le nostre pupille con un clamoroso colpo di reni a togliere dalla porta il tocco in scivolata di Rausa, per poi essere nuovamente graziato dal palo su gran botta di Calandra.

Ci siamo, la prima frazione di gioco sta oramai per volgere al termine, tempo utile però per assistere al 2-2 firmato da Davide Barbuzzi a chiudere un preciso contropiede colpendo il pallone stile calcetto. I primi 25’ minuti finiscono qui, con le due rivali in equilibrio totale, per un pareggio forse strettino a Plasting ma che di contro nulla aggiunge all’ottima reazione di Molinazzo.

Al via la ripresa e nonostante i reds partano meglio, impegnando in diverse occasioni il presente e preciso Roncalli, è Plasting a tornare in vantaggio grazie al centro su calcio di punizione di Mauro Campanella. 3-2 e dopo pochi secondi Asaro colleziona l’ennesimo palo al termine di una giocata da vero fuoriclasse. Molinazzo Old Style, come in avvio trova l’energia, la voglia e la determinazione di rientrare in partita firmando con l’ottimo Alessandro Porcaro il nuovo pari; rete creata da un contropiede scattato su punizione in attacco a favore di Plasting con il citato Porcaro freddo e tecnicamente più che valido nel superare Roncalli in uscita.

Passano altri 2’ minuti ed il risultato cambia nuovamente! È Claudio Calandra, dopo averci provato per tutto il match, a bucare le mani a Giani, gran botta di destro e Plasting torna sopra, 4-3 palla al centro. I ragazzi di Mister Francesco Giordano sembrano ora più motivati e dopo aver compreso e capito la pericolosità dell’avversario tentato di chiudere i conti scontrandosi però col puntualissimo Porcaro, determinante nello stoppare un pericoloso contropiede white.

Si giunge così al minuto 44’ e Plasting segna a nostro avviso la rete decisiva, un gol, realizzato da Buscema dopo che Molinazzo sprecava malamente un corner e, soprattutto, dopo che Calandra ci deliziava con uno stop d’autore servendo allo stesso Buscema un assist al bacio. Molinazzo Old Style sembra accusare il colpo, nel momento di maggior sforzo per provare a riequilibrare il match, subisce un gol evitabilissimo ritrovandosi a pochi minuti sotto di due marcature.

Resta poco da giocare e Molinazzo Old Style tenta il tutto e per tutto regalando però a Plasting l’intera fascia sinistra, porzione di campo dominata da Asaro, strepitoso nel trovare la rete con un vero e proprio colpo da biliardo! Sembra proprio fatta ora, Molinzzo Old Style alza bandiera bianca e all’ultimo minuto subirà un severo 7-3 ancora con Buscema in rete dopo l’assist del compagno Asaro.

Triplice fischio finale! Onore a Molinazzo Old Style per aver giocato alla pari contro la Testa di Serie Plasting, complimenti a quest’ultima per aver sin qui condotto una stagione impeccabile, da imbattuta, ad un passo ora dall’obiettivo grosso!

Surreal vs Total Look 5-4 
Video della gara disponibile su ElFootballTV –clicca e visiona –

Altro giro altra corsa, il super classico dell’Over 40 va nuovamente in scena, ma questa volta trattasi di Semifinale e non dell’appuntamento principe della stagione, una Finale che solo una fra esse riuscirà questa volta a centrare. Si parte e nonostante gli uomini da tener d’occhio siano ben noti è l’osservato speciale numero 1 a sbloccare il match; troppa libertà concessa alla qualità di Roberto Spanio, metri e metri regalati utili per prendere la mira e trafiggere da distanza non banale il pur ottimo Stefano Salsi. Semifinali già sbloccata!

Total Look però non sbanda e subito con Luca Bertini risponde su calcio di punizione, fuori di poco con Ivan Iabichella proteso in un tuffo artistico; pronta reazione ma dall’altra parte Manolo Falzi, con l’aiuto della sfortuna deviazione di Pier Paolo Pavan fa ancora meglio, ovvero segna… 2-0 e Surreal dopo appena 13’ minuti pare avere già un piede e mezzo in Finale.

Finale però rimessa in “circolo” appena due minuti dopo con il gol purtroppo non ripreso di Lorenzo Gaviraghi, marcatura che rivitalizza in primis Mimmo Pedico e di conseguenza il resto del team, una Total Look che poco dopo deve ringraziare Salsi capace di sbarrare la strada ad un Andrea Paini ad un passo dal gol. Gol che manca nell’area di rigore opposta Pietro Tesoniero arrivando tardi su un pallone appena da toccare in porta.

Un primo tempo iniziato tutto di marca giallonera, divenuto poi altamente equilibrato e spettacolare grazie al ritorno dei black di Pedico volge al termine ma pochi istanti prima del doppio fischio super Capitan Angelo Licciardello (gran finta di sinistro e bomba di destro) porta Surreal sul 3-1 per poi assistere al secondo clamoroso errore sotto porta di Tesoniero e alla rete invece di Luca Pisoni lesto nel beffare la difesa di Daniele Ballini probabilmente con la testa già negli spogliatoi…

Si riprende e quanto accadrà nella ripresa segnerà per Total Look la più grande beffa della stagione… ad un passo dal battere finalmente Surreal, a pochi minuti dalla Finale Primavera Over 40 2018 una colossale ingenuità difensiva (imperdonabile per ragazzi che giocano al calcio da una vita) condizionerà negativamente l’esito finale… Ma andiamo per odine:

dopo qualche minuto di stasi ecco il segnale che Total Look voleva inviare! 3-3 galvanizzante creato da Bertini e finalizzato da Lorenzo Gaviraghi, un gol nato nel nulla che se riporta in vita i ragazzi di Mimmo Pedico e Nando La Torre, riporta Surreal con i piedi per terra, quasi sorpresa e apparentemente meno certa che anche questa volta andrà come le altre…

Sensazioni confermate dal controsorpasso, certo non clamoroso ma meno scontato si, di Total Look! È l’ottimo Luca Pisoni a costringere la retroguardia avversaria a domarlo fallosamente e proprio da quella posizione, su punizione, con un mancino telecomandato Bertini buca Iabichella realizzando un gol dal peso specifico imbarazzante svestendo forse in maniera definitiva lo stesso Bertini dallo status del campione ma non campionissimo.

Siamo al minuto 42, ne restano appena 8 a Surreal per confermarsi bestia nera di Total Look conquistando così un’altra leggendaria Finale; minuti in cui i black di Segrate sanno perfettamente che ci sarà da sudare, potendo però contare su maggiori spazi in avanti. Buchi che il padrone della difesa giallonera Enrico Principi prova a chiudere riuscendoci più che bene, dimostrandosi quel qualcosa in più di un semplice difensore, capace di alzare immediatamente la testa innescando a piacimento i motorini Licciardello e Paini o l’arma letale Spanio.

Total Look resiste e lo fa con ordine, tanto da riuscire comunque ad affacciarsi nella metà campo avversaria, situazione questa che dovrebbe permettere ad una squadra esperta e matura quale quella di Pedico di poter gestire il pallone lontano dalla propria porta facendo così viaggiare il cronometro… dovrebbe!

E invece Total Look si fa ingolosire e portando molti, troppi uomini in avanti, con Pietro Tesoniero a perdere un pallone sanguinoso, viene letteralmente trafitta dal perfetto tracciante di Paini a servire l’isolatissimo Principi in rete con un diagonale letale! 4-4 Surreal è ancora viva!

Meno di due minuti e Total Look perfeziona il suicidio replicando la penale marcatura su Roberto Spanio, nuovamente libero di prendere la mira in tutta serenità trafigge per il definitivo 5-3 Salsi e l’intera compagine total black. È finita, Surreal appesantisce la propria leggenda, Mimmo Pedico tornerà sulle magnifiche spiagge pugliesi a pensare come poter battere quelle maledetti api!!!

Clicca ed accedi al Tabellone Play-Off Coppa Primavera 2018 –clicca e visiona—

12,

Lug at 3:12 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *