Registrati





A password will be e-mailed to you.

I nostri Footballers:

Subscribe via Twitter
Followers
Subscribe via Facebook
Fans
Subscribe via Email
Subscribe
Subscribe via RSS
Readers
Su Erbasintetica.com trovi i migliori prati in erba sintetica per i tuoi campi da gioco.
Sur GazonSynthètique24.com vous trouver les meilleures pelouses en gazon synthétique pour vos terrains de jeux.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > Special Natale Girone E Master calcio a 7

Special Natale Girone E Master calcio a 7

Playoff, Coppa Uefa e Maglia Nera: ce n'è per tutti i gusti in questo Master ElFootball 2017/18 e ogni squadra ha un obiettivo. Chi conquisterà il Titolo? Chi alzerà al cielo un trofeo che non può essere definito una semplice consolazione? Chi riuscirà a evitare l'ultimo posto in classifica? Analizziamo la situazione insieme, girone per girone.

PLAYOFF

FCZ MILOTI: i neroverdi finora non hanno sbagliato un solo colpo e la sensazione è che davvero questo possa essere l'anno buono per lasciare un segno parecchio importante. Squadra esperta e rodata che ormai gioca totalmente a memoria e con solisti in grado di fare la differenza in qualsiasi momento come gli scintillanti Scerbo e Diasparra e la sentenza Ranieri sottoporta, Miloti al momento guarda tutti dall'alto in basso e sebbene abbia una partita in più rispetto a BinHexs ha dimostrato nello scontro diretto di non aver nulla da invidiare ai grandi favoriti di questo torneo. Il processo di maturazione pare quindi a tutti gli effetti compiuto ed è logico aspettarsi i neroverdi tra i grandi protagonisti della prossima postseason.

BINHEXS: i bookmakers li davano come assoluti favoriti già a ottobre e finora Spanio e compagni non hanno fatto nulla per sconfessarli o per giocare a nascondino. Ancora imbattuti e con un attacco capace di segnare 27 reti in appena cinque partite, i biancogrigi sono a tutti gli effetti un autentico rullo compressore e dopo aver scritto la storia nell'Over 40 ora sono davvero pronti a farlo anche al Master, per ripercorrere le gesta di una leggenda come Laboni, unico team capace a trionfare in entrambe le competizioni. La superstar di BinHexs le conoscono ormai tutti e rispondono ai nomi di Spanio, Vitali, Licciardello, Basile, Baccagli, Principi e compagnia cantante. Una vera e propria corazzata che al momento sembra poter trionfare in carrozza, ma sarà davvero così?

ROTTAMAI: i semifinalisti dell'ultimo Master sapevano di non poter più giocare a nascondino, ma non per questo il loro cammino ne ha finora risentito, anche se da loro era lecito attendersi qualcosina in più negli scontri diretti con Miloti e BinHexs, entrambi persi, seppure di misura. Poco male, perché i nerazzurri hanno blindato la terza posizione e veleggiano sicuri verso la riconferma ai playoff, trascinati dai numeri e dai gol del loro regista Pierluigi Vincenzo, ma pure dai talentuosi Di Clemente, Corrado, Panettieri, Caneva e Giannone. Tanta corsa, ottime individualità e un entusiasmo fuori dalla norma sono gli ingredienti dei Rottamai che pure quest'anno vogliono cucinare un'ottima ricetta per provare a salire anche l'ultimo gradino verso la gloria.

AS PIPPACIT: probabilmente la squadra con il miglior potenziale offensivo di tutto ElFootball e d'altronde basta guardare la classifica cannonieri per trovarne conferma. Gli Asinelli infatti possono contare su una scintillante coppia gol come quella formata da Prochilo e Gimenez, capaci di mettere a segno finora 23 reti in due. Quando i loro attaccanti sono abili e arruolati i gialloneri raramente lasciano punti per strada, ma la musica cambia quando la formazione non è la migliore possibile e così la scanzonata truppa di Shorer si ritrova costretta a inseguire le prime della classe, sebbene abbiano una partita in meno rispetto ad alcune rivali. Un posto ai playoff sembra però assolutamente nelle loro corde, anche se il braccio di ferro con Smoke Chickens promette scintille.

SMOKE CHICKENS: una delle grandi rivelazioni dello scorso Master, quest'anno è partita con il freno a mano tirato, accumulando un distacco che però i claret & blue stanno piano piano ricolmando. Rispetto a Pippacit, con cui con ogni probabilità si contenderanno un posto ai playoff, la squadra di Conti è l'esatto opposto, perché basa la sua forza sul gruppo, la difesa e la concretezza. I due Astaldo, Baiano, Losapio e Ruffoni sono le punte di diamante di una squadra priva di stelle di prima grandezza, ma che ha dato prova di sapere eccome il fatto suo e che ormai conosce la strada verso ai playoff. Ecco perché un posto tra le prime quattro non pare affatto un'utopia.

COPPA UEFA

BLACK BULLS MILANO: lo specchio della stagione del team di Trisorio è tutta in due partite, la bella vittoria con Pippacit e la clamorosa sconfitta contro New Team. Questo per dire che i gialloneri sono la dimostrazione vivente dell'incostanza, capaci di qualsiasi impresa positiva e negativa possibile, senza mezze misure. Trovare delle certezze e una certa continuità è la condizione necessaria per i Black Bulls, visto che la materia prima non manca grazie ad autentici purosangue come Tebaldi, Curia, Fuscà e Dorigatti. Un piazzamento in Uefa è certamente nelle loro corde, a patto di tenere la spina sempre attaccata.

SPANTECATI: come il celebre film “Rincomincio da capo”, gli Spantecati recitano da anni il ruolo del protagonista Phil Connors e restano intrappolati in uno scenario sempre uguale, una dignitosa posizione di metà classifica, senza slanci verso l'alto e senza pericolosi scivoloni. Un peccato, perché il team di Loi avrebbe tutte le qualità per riuscire una volta per tutte ad approdare alla postseason, anche se assenze e qualche battuta a vuoto ne compromette alla resa dei conti ogni volta il cammino. Invertire la tendenza sarà fondamentale nella seconda parte di stagione, per centrare finalmente un'avventura in Coppa Uefa, palcoscenico che i vari Talignani, Minoia, Arcieri, Fois e il bomber Ardizzone meritano senza se e senza ma.

NEW TEAM: l'inizio non è stato affatto facile e qualche ko di troppo aveva condizionato prima di tutto a livello mentale i biancoverdi che però hanno saputo tenere duro, ritrovandosi nella spettacolare vittoria in rimonta ottenuta contro i Black Bulls che ha rilanciato morale e classifica di Pindilli e compagni. New Team è una matricola assoluta, alla prima esperienza in un torneo impegnativo come ElFootball ed era quindi logico che ci volesse un po' di tempo per raccogliere i frutti, ma il futuro sembra tutto dalla sua parte, specie se il cannoniere Ghislandi continuerà a collezionare prodezze in serie come nelle ultime settimane e Pindilli e Genovese sapranno assisterlo al meglio.

SEGGIANO CALCIO: stesso discorso fatto per New Team: squadra giovanissima e ancora inesperta, Seggiano sta ancora cercando la giusta amalgama e la prima vittoria, ma la classifica estremamente compatta non preclude alcun obiettivo. Le individualità dei gialloblu sono assolutamente di tutto rispetto, a cominciare dai vari Bungarre, Manzoni e Di Lena, ora bisogna metterle in un contesto di squadra per spiccare il volo. Tutto diventerebbe più facile con un autentico uomo d'area di rigore, ma le credenziali per fare bene nell'anno nuovo non mancano di certo.

24,

Dic at 4:10 PM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *