Registrati





A password will be e-mailed to you.

The Blog Single Page

Elfootball organizzazioni sportive > West Ham vs FCZ Miloti Semifinale Coppa Uefa calcio a 7

West Ham vs FCZ Miloti Semifinale Coppa Uefa calcio a 7

Una postseason che è stata finora semplicemente da sogno, per una squadra che da quando sono cominciate le partite da dentro o fuori non ha più sbagliato un colpo e ha smesso di conoscere la parola sconfitta. Miloti continua a vivere un momento magico che ha portato Ranieri e compagni a conquistare nel giro di poche ore la finale di Coppa UEFA tanto a 5 quanto a 7, sempre con un denominatore comune: i gol di Alessandro Diasparra.

Contro West Ham il centrocampista Orange è il braccio armato di una squadra praticamente perfetta per oltre quaranta minuti e che solo nel finale vive qualche brivido per la riscossa degli avversari. Il team di La Versa si sveglia però troppo tardi e all'ultimo atto ci vanno le tartarughe di Cormano.

Le due sfide del girone avevano visto trionfare entrambe le volte West Ham e i claret & Blue erano anche stavolta i naturali favoriti, sebbene lo stato di forma di Miloti lasciava incertissimo il pronostico. Questa bellissima gara ben diretta dall'arbitro e che potete rivedere su ElFootball TV – clicca e visiona, inizia con una lunga fase di studio, in cui le due compagini si annusano senza scoprirsi troppo e provando a sondare il terreno dalla lunga distanza, senza che però i due portieri debbano mai mettersi all'opera.

Al primo vero tentativo però gli Orange fanno saltare subito il banco: tutto merito di A. Diasparra che praticamente dalla linea di fondo trova il corridoio buono per beffare Telò. Una volta sotto West Ham comprende di non poter più stare a guardare e così i claret & blue alzano ritmo e baricentro costringendo Nardi all'intervento miracoloso sulla girata al volo di Pietropaolo.

Non può nulla però il portiere di Miloti quando Palumbo semina il panico e pesca in area Adamo che rientra sul sinistro e fa centro, riportando il risultato immediatamente in parità. West Ham prova così a sfruttare l'inerzia positiva e sfiora il sorpasso con Adamo, mentre Miloti si affida a Scerbo, disinnescato da Telò. È invece il palo a negare la gioia a Pietropaolo, ma con il passare dei minuti gli Orange prendono campo e quando la prima frazione è ormai agli sgoccioli passano alla cassa ancora con A. Diasparra che finalizza il contropiede ispirato da Scerbo.

La ripresa non muta la solfa, perché le iniziative di West Ham sono lampi isolati, come il bel tocco al volo di Carella salvato da Nardi, e Miloti è invece decisamente t efficace e se una prima volta Telò riesce a frenare Scerbo, al secondo tentativo il genietto con il numero 24 sulla schiena pesca l'angolino e manda i suoi in fuga. La fuga diventa incolmabile in pochissimo tempo: nonostante Telò provi a tenere in piedi la baracca, il colpo del ko arriva ancora una volta in contropiede, ancora una volta a opera di A. Diasparra.

Manca una manciata di minuti alla fine e West Ham non sembra avere le energie morali e fisiche per riaprire i giochi, eppure una conclusione non irresistibile di Pizzi passa tra una selva di maglie e finisce in fondo al sacco, restituendo una speranza ai ragazzi di La Versa, graziati dai rivali in contropiede e capaci di riportarsi definitivamente a contatto con un bolide su punizione di Pietropaolo.

Siamo già in piena Zona Cesarini, ma i claret & blue hanno ancora un'ultima gigantesca opportunità per pareggiare: Bongiovanni si fa però ipnotizzare da Nardi e Miloti può quindi davvero festeggiare.

Termina 4-3 e i ragazzi di Ranieri si giocheranno ora la possibilità di conquistare il loro primo trofeo a sette nella finale con Sesna. Si ferma invece la corsa di West Ham che paga una serata no. Il team di La Versa, il George Best di ElFootball, medita però il riscatto e si prepara al Primaverile in versione five.

Tabellino:

FCZ Miloti 4      
A. Diasparra x3, Scerbo

West Ham 3     
Adamo, Pietropaolo, Pizzi

Man of the match: Alessandro Diasparra (FCZ Miloti)

30,

Mar at 4:59 AM

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *