È la settimana dei controsorpassi nel Girone C, quella in cui tante certezze vengono meno e in cui la classifica subisce l’ennesima rivoluzione. Nella corsa al secondo posto bisogna registrare il clamoroso tonfo di Scarsenal, battuta a sorpresa da una eroica Delirium Tremens e superata da New Fulgor che ottiene i tre punti d’ufficio contro il fanalino di coda New Team. Per la lotta al quarto posto gongola non poco Lokomoloko che batte Real Paul nello scontro diretto e scavalca non solo i rivali di giornata, ma anche i Vecchi Leoni Arancio battuti dalla capolista Menarost, ormai vicinissima al titolo.

Non riesce l’ennesimo colpaccio dunque ai Vecchi Leoni Arancio, sconfitti da una Menarost che non si concede la minima distrazione. Possiamo quindi dire che questa volta Golia fa veramente Golia e a Davide resta solo la soddisfazione di aver giocato alla pari per larghi tratti contro i primi della classe. La prima frazione della sfida del Mirasole è infatti tutta giocata sul filo dell’equilibrio dalle due squadre, senza che nessuna riesca a prevalere davvero sull’altra. Succede così tutto nello spazio di tre minuti: è Bonfanti a sbloccare il risultato, un acuto immediatamente annullato dal pareggio di Scatolini.

La gioia degli ospiti dura però il breve volgere di pochi attimi, perché Scarpioni è come al solito in agguato e riporta immediatamente avanti i suoi. Il colpo del ko lo mette a segno Lorenzi all’alba della ripresa e a quel punto per Menarost tutto diventa più facile. I rossoverdi amministrano il vantaggio, Cavallini tiene inviolata la sua porta, e il 3-1 finale vale per il Bonfanti Team un bel pezzo di titolo di campioni del girone alla vigilia dell’impegno con Real Paul. A dare la certezza del primato potrebbero pensarci i Vecchi Leoni Arancio, impegnati con New Fulgor e usciti per nulla ridimensionati dalla sfida con la capolista. Ecco perché Caramani e compagni ci credono ancora e fanno benissimo.

Una volta raggiunto il punto più alto della sua stagione, Scarsenal si ritrova affetta da sindrome di vertigini e dopo il pareggio con Lokomoloko esce incredibilmente con le ossa rotte dal confronto con Delirium Tremens. Il team di Zucchelli è in una di quelle serate in cui potrebbe battere chiunque e che spesso coincidono con sfide all’apparenza impossibili. Ecco allora che nel giro di una manciata di minuti i biancorossi si trovano già abbondantemente in fuga, in virtù delle reti di Di Nardo, Telesca e Scarpa. Scarsenal si ritrova proiettata in un incubo, eppure ha il merito di reagire alla grande e allora la doppietta prima dell’intervallo di A. Cabri rimette tutto in discussione.

Quando la contesa riprende dopo l’intervallo arriva anche il pareggio di Canepari e poco dopo A. Cabri colpisce ancora e completa una rimonta fragorosa. È invece l’inizio della fine per i padroni di casa che incappano in un altro sorprendente blackout e vengono puniti in un minuto da Vespe e Scarpa, per un sorpasso che lascia tutti senza parole. Ci pensa ancora Scarpa a mettere a segno la rete della sicurezza e nonostante il rigurgito di orgoglio di Spaziani le speranze di Scarsenal si esauriscono quando a tempo scaduto Rivero realizza il punto del 7-5. Un’autentica impresa quella messa a segno da Delirium Tremens che ora dovrà dimostrare di essersi accesa in vista dell’imminente postseason sfidando settimana prossima Lokomoloko.

New Fulgor non si fa pregare dell’inatteso regalo e grazie ai tre punti incamerati d’ufficio contro New Team torna a conquistare quel secondo posto abbandonato due settimane fa. I rossoneri hanno quindi due punti di vantaggio su Scarsenal, ma anche un calendario sulla carta leggermente più difficile che li porterà nel prossimo turno ad affrontare i Vecchi Leoni Arancio. Scarsenal invece se la vedrà con New Team: l’occasione buona per rilanciarsi al cospetto di una squadra sfortunatissima, che ha visto la sua stagione completamente stravolta e condizionata da gravi infortuni e malanni assortiti, come quelli che le hanno impedito di sfidare New Fulgor.

Dulcis in fondo, raccontiamo una delle gare più attese, quella tra Real Paul e Lokomoloko che potete rivedere su ElFootballTV – clicca e visiona. Era un autentico spareggio per andare ai playoff quello in programma ad Agrisport e a menare le danze per tutta la prima frazione sono i padroni di casa che mantengono il pallino del gioco e hanno le chance migliori per sbloccarla. Eppure poco prima dell’intervallo a colpire è Lokomoloko, grazie alla zampata di Cocozza. Nella ripresa il copione non muta e sono sempre gli Orange a spingere: stavolta gli uomini di Cancilla non devono aspettare molto per gioire e approfittando del primo mezzo errore gialloblù riescono a pareggiare in ripartenza con Alaimo.

A quel punto però l’inerzia passa dalla parte degli ospiti che iniziano a costruire e sfiorano per due volte la rete con Ciliberti. A risolvere la contesa di pensa però la stoccata di Loriga che realizza un 2-1 che non cambierà più nonostante gli sforzi finali di Real Paul. Lokomoloko conquista un successo di capitale importanza e torna quarta alla vigilia dell’impegno con Delirium Tremens. Sarà invece ora durissima per Real Paul risalire la china e solo un successo contro la capolista Menarost permetterà agli Orange di rimanere in corsa.

In classifica marcatori guida A. Cabri con 14 reti, precedendo Scarpioni con 13 gol e Pastori a 11 centri.

Tre giornate alla fine e una storia ancora tutta da scrivere: cosa succederà nell’appassionante Girone C? Lo scopriremo seguendo Vecchi Leoni Arancio – New Fulgor, Real Paul – Menarost, Lokomoloko – Delirium Tremens e New Team – Scarsenal.

Ricordiamo a tutte le squadre del girone che l’ultimo giorno disponibile per tesserare nuovi atleti è il 28 Febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *