Nel Girone B si avvicina il momento della verità, ma intanto in mezzo a uno straordinario equilibrio le gerarchie cominciano a delinearsi. Vincono in maniera fragorosa gli Hornets, che dimostrano di non soffrire di vertigini e piegano i Nux. Vittoria autoritaria anche per Pippacit Loffre BarberShop Milano ai danni degli All Whites, mentre si chiude senza vincitori né vinti la super sfida tra Livercool e FC 420. Primo successo per il Celtic che sconfigge Milano Sud. E nel prossimo turno le prime quattro della classifica saranno una contro l’altra.

Una fragorosa prova di forza per confermarsi la squadra da battere del campionato. Gli Hornets dimostrano di essere a loro agio in testa alla classifica, battono senza appello una rivale in ascesa come i Nux e mantengono la prima posizione. I gialloneri giocano in pratica la partita perfetta travolgendo il team di Cirilli, inerme davanti allo strapotere della capolista. Sabbadini si incarica di dare il là al trionfo, poi poco prima del riposo Cinolo e Calabria confezionano l’allungo decisivo.

In apertura di ripresa Sabbadini chiude i conti, prima che nel giro di pochi secondi Bianco e Moretti completino la mattanza. Solo a tempo scaduto i Nux si prendono la piccola soddisfazione di mettere a segno il punto della bandiera con Gaboardi, ma il 6-1 finale parla da solo: gli Hornets si godono il primato e arrivano prontissimi all’appuntamento con Livercool, big match assoluto della decima giornata. La sconfitta mette invece i Nux con le spalle al muro e li obbliga a non potersi più permettere alcun tipo di passo falso, a cominciare dall’impegno con Milano Sud.

Alle spalle degli Hornets si porta in solitaria Pippacit Loffre BarberShop Milano che supera senza eccessivi patemi l’ostacolo rappresentato dagli All Whites. Gli Asinelli cominciano fortissimo e grazie alla coppia di talenti formata da Tesse e Milani incanalano la partita sui binari giusti già dopo una manciata di minuti. Ci pensa Shorer a colpire in avvio di ripresa e nonostante Sciarretta provi a rianimare i suoi, la doppietta di Tesse mette al sicuro la truppa di Olivari che non si fa impressionare dal centro di Leonardi e chiude la contesa sul 6-2 grazie al quarto acuto personale di Tesse.

Anche Pippacit Loffre BarberShop Milano sarà ora alle prese con uno scontro diretto a dir poco decisivo, quello con FC 420. Gli All Whites se la vedranno invece contro il Celtic: inutile dire che avranno un solo risultato utile a disposizione per continuare a credere nella corsa ai playoff.

Finisce in parità la sfida tra Livercool e FC 420, con il risultato che le due rivali restano appaiate e si ritrovano ora sul gradino più basso del podio. Come era lecito attendersi, il big match della nona giornata resta a lungo bloccato, perché le squadre avvertono l’importanza della posta in gioco e le difese hanno così la meglio sugli attacchi per tutta la prima frazione. A inizio ripresa però l’equilibrio si spezza, quando Piva trova la via del gol e una decina di minuti dopo Gabriele serve il raddoppio che pare decidere la contesa a favore del team di Conselvan.

Flena e compagni sembrano sull’orlo del burrone e la striscia sul punto di chiudersi, invece non va così perché Di Primo riesce a riaprire immediatamente i conti e poco dopo Colla realizza il 2-2. Per come si erano messe le cose, il pareggio fa felice soprattutto FC 420 che affronterà ora Pippacit Loffre BarberShop Milano. Il Livercool se la vedrà invece con gli Hornets, coloro che gli hanno scippato il primato.

Chiudiamo celebrando il primo sospirato successo del Celtic che si aggiudica lo spareggio in chiave salvezza con Milano Sud, una sfida che potete rivedere su ElFootballTV – clicca e visiona. Sono in realtà i gialloneri a cominciare meglio, portandosi immediatamente in vantaggio con Loreto e dando l’impressione di poter far male ad ogni assalto, ma sul finire del primo tempo due prodezze balistiche di Ladevaia ribaltano il risultato. La gioia degli Orange dura comunque poco, perché Pinto pareggia subito i conti su assist di Loreto.

Nella ripresa la sfida resta in equilibrio, con occasioni da ambo le parti, ma il team di Manca si dimostra più cinico rimettendo la testa avanti grazie a Papetti. Milano Sud non ci sta, carica a testa bassa e in piena Zona Cesarini vede premiati i suoi sforzi, quando Marallo si incarica della battuta di un calcio di rigore che trasforma. Pare la pietra tombale sul pareggio, invece sul susseguente calcio di inizio Massaro esplode un bolide che vale il 4-3. Vince il Celtic che stacca i rivali in classifica e spera ora di essersi sbloccato alla vigilia del match con All Whites. Sconfitta immeritata invece per Milano Sud che settimana prossima se la vedrà con i Nux.

In classifica marcatori si porta al comando Tesse con 15 reti. Lo inseguono Leva con 12 gol e Ventimiglia e Piva con 11 centri.

Come detto, è in arrivo un turno a dir poco decisivo per i destini del Girone B. Teniamoci quindi forte in vista di LivercoolHornets, FC 420Pippacit Loffre BarberShop Milano, CelticAll Whites e NuxMilano Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *