Sono Camping Angera e Civitas le protagoniste del secondo Quarto di Finale, location ancora il Comunale di Cormano e telecamere ElFootballTV presenti anche se con enormi problemi tecnici dovuti al violento impatto patito nel match precedente col pallone a sbattere forte contro l’obiettivo.

Imprevisti a parte è folta (come sempre) la presenza di Civitas, all’appello con ben 10 effettivi, in cui non passa però inosservato il forfait del talentuoso e n°10 Pier Ugo Giorgini… giornata per lui dolorosa che condizionerà e non poco l’umore dei propri compagni.

Tra le file della motivatissima Camping Angera ci sono quasi tutti, dai senatori all’ultimo super acquisto Cristian Sciarpa; tutto è dunque pronto e si può partire!

Nemmeno il tempo di assestarsi ed ecco al minuto 1 il vantaggio di Civitas; è brutto brutto il pallone che perde Alessandro Gagliardi, Francesco Zazzu se ne impossessa e smarca Altieri il quale sempre e comunque al posto giusto si sbarazza di Roberto Pioltelli per poi bucare l’incolpevole Massimiliano Molteni.

Braccia al cielo di Paolo Altieri e gol naturalmente dedicato al compagno assente.

È fenomenale l’avvio gara di Civitas che in mezzo al campo giganteggia con Ferrigno, Siclari e Zazzu, le maglie biancoverdi fanno fatica a coprire tutti gli spazzi finendo per abbassarsi sempre più; tuttavia eccola la fiammata in casa Camping Angera, merito di Giuseppe Di Franco che imbuca alla grandissima per Capitan Emanuele Specchi (sopraffino assist a passare tra i corpi dei non reattivissimi Zazzu e Siclari).

Gran gol quello di Specchi che con un mancino fatato bacia il palo alla sinistra di Allison Dessalvi gelandolo letteralmente. 1-1 palla al centro ma si ritorna al copione di inizio gara, con Civitas e dominare in fase di possesso per poi pescare al minuto 10 il nuovo vantaggio, 1-2 realizzato da Zazzu in girata da fuori area pescando l’angolino non raggiungibile dall’estremo difensore Molteni.

Continua a spingere Civitas e ci vuole un super Molteni per dire di no alla trivella di Alessandro Siclari, mentre nell’area di rigore opposta è Pioltelli a far spaventare la retroguardia avversari con una gran botta da fuori in cui Dessalvi in tuffo pare comunque in ritardo ma col pallone ad uscire di poco.

Inizia ad aumentare i giri del proprio motore Camping Angera ed il n°19, il talentuoso Sciarpa sale in cattedra toccando ogni singolo pallone in fase di costruzione. È proprio Sciarpa ad innescare poco dopo Di Franco capace di esplodere un potente tiro da posizione impossibile: applausi ma pallone out.

Finisce così un primo tempo decisamente di marca Civitas in cui però son bastate un paio di fiammate di Camping Angera per mantenere il parziale ancora interessante.

Pronti via ed i secondi 25’ di gioco si aprono con ancora Sciarpa e Di Franco a duettare, murati però dallo statuario Siclari; sembra essere sul pezzo dunque Camping Angera ma nuovamente incappa in amnesie tattiche permettendo a Siclari di mandare ko da due passi Molteni. 1-3, colossale errore della difesa Camping (ben tre difensori a non riuscire a contrastare un solo uomo…) che però reagisce con grinta andando per qualche minuto a conquistare il centrocampo.

Cresce ancor di più Sciarpa che migliora l’intesa con Specchi andando a duettare sempre più vicino all’area di rigore avversaria, gli esterni Raso da una parte e Di Franco dall’altra giocano più alti e anche Alessandro Gagliardi alza il proprio livello come nell’occasione in cui lancia alla grandissima Specchi che da posizione angolata tira forte contro le maglie Civitas.

Non riesce a sfondare Camping Angera, mentre basta troppo poco a Civitas per segnare nuovamente; è di Antonio Caci (Man of the Match) l’1-4, un gol di quelli da vedere e rivedere, da raccontare e raccontare ancora; perfetta la coordinazione del n°4 Civitas, preciso e potente il destro che si infila esattamente nelle sette alla sinistra dell’incolpevole e spettatore Molteni! Top Ten -clicca e visiona- conquista da Caci e Camping Angera in ginocchio!

È la rete che spezza davvero gambe e cuore di Angera che poco dopo subisce anche l’1-5 con Altieri nuovamente in rete (doppietta per lui); come detto è sempre e comunque nel posto giusto il n°12 Civitas che in questa occasione, servito da Alessandro Mori fredda con un diagonale potente Molteni.

La gara si gioca ora nella sola metà campo biancoverde, Zazzu macina chilometri mandando in porta qualsiasi compagno gli capiti affianco e Luca Ferrigno smette di giocare prevalentemente in difesa lanciandosi in micidiali coast to coast senza tuttavia riuscire a trovare la via del gol.

Inizia ora l’assolo di Antonio Paladina in duello personale Vs Molteni: 1) gran botta da fuori area e respinta del portiere 2) gran azione in slalom tra non poche maglie avversarie ma troppa stanchezza in fase realizzativa… tiro out.

Non finisce qui e nonostante ElFootballTV non sia in grado di mostrarvelo, è da applausi la bellissima mezza rovesciata alla Van Basten con cui lo stesso Paladina coglie un incredibile palo, montante che restituisce il pallone preciso preciso sui piedi di Luca Rozzi a segnare il gol più semplice della sua carriera.

1-6 e Semifinale in cassaforte, con gli ultimi minuti buoni per farci apprezzare la bellissima azione corale di Angera a far girare il pallone con Di Franco a liberare Pioltelli e Raso a non arrivare per questione di cm sul gran cross del compagno.

Nelle file di Civitas è ancora Paladina a distinguersi ma sul proprio tiro risponde presente Molteni, cosa che non riesce a fare al minuto 47’ Dessalvi sul delizioso pallonetto di Specchi smarcato da una ingenuità della difesa avversaria. Gran gol, anche questo, di Specchi, applausi per lui e cenno di intesa col rivale Ferrigno a complimentarsi.

Ultimo squillo di Camping Angera e sul 2-6 la gara termina con Civitas a bombardare letteralmente Molteni bravissimo nell’inchiodare il punteggio.

Finisce così, la più forte Civitas dell’era ElFootball conquista una più che meritata Semifinale, obiettivo doppietta ancora vivo e possibilità di regalare all’assente Giorgini un’altra serata in cui poter accantonare per 50 minuti i dolori della vita.

Salutiamo invece Camping Angera che pare sempre non avere nulla da invidiare all’avversario per poi perdersi in banali e colossali errori.

Come sempre potete trovare il Tabellone PLAY-OFF OVER 40 sul ElFootball.com 

Tutte le partite delle fasi finali verranno seguite dalle telecamere e dai redattori di ElFootballTV, quindi preparatevi a vivere un Settembre pieno di calcio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *