10 settembre 2020, questa la data da ricordare, questo il giorno in cui Civitas scrive in maniera indelebile il proprio nome sull’Albo d’Oro ElFootball.com – clicca e visiona, nello specifico è la Coppa OV40 a vantarsi di annoverare tra le proprie regine il team di Mister Giuseppe Rossi!

Questa la conclusione di una delle più belle serate di calcio targate ElFootball, che pur sempre senza pubblico, pur sempre ricordandosi che nel mondo non poco è cambiato ha dato vita alla prima Vera Finale ElFootball post Covid, un match attesissimo tanto dalle protagoniste quanto dall’Organizzazione, combattuto, equilibrato, spettacolare, disputato in gran bello stile sia dai blues di ADV-CHERO quanto dai ragazzi di Paolo Altieri.

Si parte dunque e l’attesa viene ripagata dalla presenza massiccia di entrambe le formazioni, anche se nelle file di ADV-CHERO non passa inosservata la presenza tra i pali di Paolo Albertoni (all’ultimo secondo a sostituire l’assente Fabio Maggi, con tanto di correzione sulla distinta) gran tennista, gran difensore ed ora possiamo dirlo: gran portiere!

Tutto è dunque pronto, gran terreno di gioco, Trofei esposti in bello stile, super terna arbitrale e doppia copertura video clicca e visiona la sintesi della gara la Finale può iniziare:

Parte meglio ADV-CHERO che a differenza di Civitas maschera bene la tensione, gran possesso palla e primi minuti a spingere a mille. Sui piedi di Paolo Rossi la prima palla calda della serata, giocata nello stretto, dribbling ad ubriacare Luca Ferrigno e tiro in porta, il tutto col n°5 Civitas a strattonare in maniera evidente la maglia di Rossi… fallo? No, si continua a giocare.

Continua a macinare calcio ADV-CHERO che in Giuliano Bonoldi trova l’arma più pericolosa, un vero e proprio motorino infinito ed un sinistro tanto potente quanto delizioso, un vero incubo per l’intera retroguardia Civitas

Passano i minuti e ADV-CHERO non sfonda, anzi sono i ragazzi di Mister Rossi a crescere di tono grazie alla qualità in mezzo al campo di Luca Rozzi e alla determinazione, grinta e cuore di un condottiero come Antonio Paladina; e proprio dai piedi e dalla fame di vittoria del n°9 Civitas nasce al minuto 9 il vantaggio Civitas.

Lo sradica letteralmente il pallone Paladina dai piedi di un lento e macchinoso Daniele Sacchi, fascia percorsa alla velocità massima e gran botta, tiro sul quale P. Albertoni compie una top parata respingendo forte la palla dall’area, zona però occupata dal solo e smarcatissimo Pier Ugo Giorgini che di giustezza, con un vero e proprio colpo da biliardo infila nell’angolino la rete dell’1-0.

Esulta eccome la panchina Civitas, un gran frastuono da cui si riesce comunque a percepire la rabbia blues, vera delusione ADV-CHERO per un gol subito da una colossale superficialità di Sacchi e da un’intera difesa comunque fattasi trovare colpevolmente mal posizionata.

Cambia il clima nel Campo Coperto dello Sporting Mirasole, una tesa e contratta Civitas scioglie muscoli ed idee conquistando il centrocampo, zona del rettangolo di gioco in cui cresce in maniera esponenziale il carisma e talento del discusso e discutibile (per quella lingua mai doma) Luca Ferrigno, centrocampista di quelli più che preziosi, capace di illuminare e castigare con classe nella retroguardia avversaria, di mordere tutte le caviglie avversarie in fase difensiva recuperando miriadi di palloni; questo è il n°5 Civitas, colui che sarà il Man of the Match della Serata!

 E dunque eccoli due super spaventi per P. Albertoni, spettatore nel diagonale di fuori poco di Ferrigno in uno/due con Razzi, puntuale ed efficace nel parare invece la gran botta sempre del 5 Civitas poco dopo.

ADV-CHERO si riprende, testa alta in fase di impostazione e pallino del gioco sempre e comunque di passaggio dai piedi intelligenti di Massimo Grandi, con Bonoldi nuovamente a salire in cattedra spedendo fuori di poco un masticato sinistro…

Si giunge così quasi allo scadere del primo tempo, minuto 20 e tutto cambia nuovamente! Rimbombano ancora di più le esultanze in quel di Noverasco, ed è ancora la panchina Civitas a saltare all’unisono, è gol! È gol! Il Capitano, Alessandro Siclari l’ha messa dentro!!! “Hai visto?! Hai visto!” così urla Mister Rossi!

E si, è monumentale l’azione creata da Siclari capace di far fuori con potenza il mal capitato Livio Piussi, di eludere il tentativo di recupero di Rossi per poi piazzare alla Roberto Baggio il pallone alle spalle del fotografato P. Albertoni. Da notare la reattività di Paolo Altieri nello scansarsi dalla traiettoria del tiro.

0-2, questo il nuovo punteggio della Finale 2020 Coppa OV40, doppio vantaggio Civitas che appena 120 secondi diverrà un incredibile 0-3!

È un vero e proprio suicidio quello che compie Piussi, probabilmente ancora non perfettamente ripresosi incrocia nuovamente sul proprio cammino Siclari facendosi scippare il pallone in malo modo, sfera che giunge sui piedi del rapace ed attento Altieri, lesto a girarla dentro bucando l’incolpevole P. Albertoni; triplo vantaggio che più di altri fa impazzire di gioia Michele Natale a picchiettare di felicità il n°12 Civitas.

Si mette davvero male per ADV-CHERO che senza accorgersi si ritrova distante, distantissima dall’aggiudicarsi questa Finale, troppi erroracci, troppa sicurezza nei propri mezzi forse, per una panchina decisamente delusa ed arrabbiata.

Sentimenti questi che dimostrano tutto il rispetto di ADV-CHERO per questa competizione, approcciata forse sottovalutando una Civitas battuta bene pochi giorni fa… in un altro campo, in tutto un altro contesto.

ADV-CHERO è però squadra vera, nel dna di ogni singolo componente, da Roberto Gavazzi seduto in panchina al terminale offensivo Francesco Margarita, tutti i blues hanno fame di vittoria, ed ecco che appena prima dell’intervallo Bonoldi insacca il colpo del’1-3.

È un gran sinistro quello che buca Fabrizio Dessalvi, azione costruita da Margarita e siluro terra aria di Bonoldi non rispettosamente marcato dal ritardatario Paladina.

C’è ancora un minutino ed ADV-CHERO lo sfrutta alla grandissima; nuova percussione sulla fascia sinistra di Bonoldi, gran diagonale a bucare la difesa Civitas con Margarita a giungere in spaccata sul pallone senza tuttavia riuscire ad infilarlo in porta. Questa sì, è l’ultima emozione dei primi 25’.

Si riparte e da subito si percepisce che Civitas dovrà sudarsela questa impresa, dall’altra parte ADV-CHERO riparte con un tridente da urlo, MargaritaGrandiBonoldi ed un indemoniato Rossi; è ben chiusa la difesa di Civitas, in grado di giocare l’inizio del secondo tempo solamente di rimessa rendendosi pericolosa col solo sciagurato retropassaggio di Andrea Guglielmino a mettere in serie difficoltà l’estremo difensore P. Albertoni costretto a smanacciare il pallone.

Qualche protesta nelle file di Civitas ma la terna arbitrale lascia proseguire e poco dopo è Dessalvi a spaventarsi sul tiro non molto fuori di Sacchi servito dal perfetto cross di Rossi.

È ora un susseguirsi di capovolgimenti di fronte, in area ADV-CHERO uno stanchissimo Paladina manda clamorosamente alto l’assist al bacio di Rozzi, stanchezza derivata da una prestazione TOP dominando su tutta la fascia!

Si resta sull’1-3 ancora fino al minuto 31, quando l’angolo deciso dal salvataggio di Ferrigno a spizzare un cross diretto al letale Margarita si trasforma nel palcoscenico perfetto per consentire a Paolo Rossi di conquistare la Top Ten ElFootball – clicca e guarda il video-

Capolavoro vero quello che firma il n°4 blues, capace di centrare il sette con un vero e proprio missile! Impossibile anche per un ottimo n°1 quale Dessalvi poter anche solo toccare il pallone. È la panchina ADV-CHERO questa volta ad esplodere di gioia, 2-3 ed ultimo quarto d’ora che si preannuncia infuocato!

ADV-CHERO spinge a tutta e ci vuole un super Dessalvi per dire di no alla botta da due passi di Margarita, mentre è fuori per fortuna di Civitas l’ennesimo diagonale di Rossi; fa fatica Civitas che di ritmo pare averne meno, in molti ma certamente non in Ferrigno che man mano che vede calare i suoi sale costantemente di livello.

Parla poco, molto poco Ferrigno e corre moltissimo, a lui si perdonano anche gli errori, mentre ci vuole un giallo per punire il falloso intervento su Margarita di Balestrazzi; punizione lasciata a Sacchi a centrare però la folta barriera Civitas.

Manca sempre meno e ADV-CHERO continua a pressare: gran lancio di Grandi per Margarita che da posizione impossibile spedisce un diagonale fuori di non molto… gran sussulto per la panchina blues, sospirone per quella Civitas.

Altro che sospirone poco dopo… Luigi Amargo quasi la mette dentro! È a dir poco beffarda la mezza palombella scagliata dal n°7 blues che lascia di stucco Dessalvi per poi sbattere precisa precisa sull’incrocio dei pali!!!

Civitas riesce un’ultima volta a metter fuori la testa e lo fa col Man of the Match Ferrigno, bravo a conquistare una pallaccia a centrocampo costringendo poi P. Albertoni al gran intervento.

È di ADV-CHERO invece l’ultima azione, l’ultima vera occasione in cui il fortissimo Bonoldi deve arrendersi alla parata in due tempi di Allison Dessalvi.

Finisce così, 2-3, Civitas chiude un secondo tempo di gran sofferenza, cuore e DA SQUADRA conquistando la Coppa OV40 2020, Altieri e tutti riassaporano per una sera quella felicità fanciullesca così pura, così intensa!
Sconfitta invece ADV-CHERO che al pari della vittoriosa Civitas ha dato vita ad una Finale, ad una serata di Calcio di quelle da ricordare!

Ed ora tutti gli occhi puntati al Tabellone Play-Off – clicca e visiona, occasione del riscatto per ADV-CHERO, della clamorosa doppietta per Civitas!

Albo d’Oro Coppa OV40 – clicca e visiona-
Album Foto Finale Coppa OV40 (Facebook) – clicca e visiona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *