Sembrava impossibile fino a due partite fa. Prima dello sconvolgente lock-down infatti, Tiro a Campari occupava la quinta posizione del Girone D e la sua rincorsa ai playoff sembrava irrimediabilmente compromessa.

Poi è arrivato il ribaltone finale e la vittoria con Sciogno e così settimana prossima la squadra di Cigognini contenderà per uno strano scherzo del destino la finalissima proprio al team di Priore.

Intanto i rossoneri si sbarazzano di una rivale tremendamente ostica come Immobiliare Luxury, che priva della sua stella Luca Carioni viene domata nel secondo tempo, quando Catalano decide di accendere il motorino e a colpi di sgasate e accelerazioni lascia sul posto i rivali.

Sarebbe però ingiusto scegliere solo un singolo come assoluto protagonista della vittoria di Tiro a Campari, un meraviglioso complesso che ha la sua forza proprio nel collettivo.

Era una sfida per la quale fare un pronostico risultava parecchio arduo, visto il valore di Immobiliare Luxury, una delle migliori squadre tra quelle provenienti dagli altri gironi. La favorita era però per forza di cose proprio Tiro a Campari che infatti, sotto gli occhi delle telecamere di ElFootball TV – clicca e visiona, comincia come meglio non potrebbe e dopo la gran parata di De Ponti che neutralizza la punizione di Giachin, i rossoneri passano in vantaggio già dopo sei minuti: Mauri Sanchez duetta bene con Gianotti e da due passi anticipa il disperato intervento di Cardamone e mette dentro.

Tocca a una gran bordata di Catalano sfiorare il raddoppio, eppure Immobiliare Luxury riesce a riordinare le idee alla svelta e inizia a spingere con una certa intensità: una conclusione dalla distanza di Iannace viene murata a un passo dalla linea, quindi è Longhi a opporsi allo show di Chierchia, ma al terzo tentativo i bianchi sfondano.

Iannace si invola e serve S. Carioni, il cui tiro è respinto da Longhi, l’azione prosegue e il cross basso di Iannace pesca sul secondo palo Caruso che da due passi non perdona.

Tiro a Campari deve ricominciare tutto da capo e per poco non rimette immediatamente la testa avanti quando Mauri Sanchez ispira il contropiede e serve Tasso, con il numero 5 che arriva scomposto all’impatto con il pallone, ma riesce comunque a spingerlo verso la porta, trovando però il palo interno a strozzargli in gola l’urlo di gioia.

È proprio Tasso il più attivo nel finale di primo tempo e i suoi tentativi mettono più di un brivido a Immobiliare Luxury che resta in piedi grazie a i voli dell’eccellente De Ponti. Altrettanto bravo è Longhi che vola a dire di no a Restelli.

La prima frazione si chiude quindi all’insegna del totale equilibrio, invece nella ripresa la musica cambia perché Tiro a Campari esce dai blocchi di partenza con maggiore cattiveria agonistica e più fame. Stavolta bastano quattro minuti a Cigognini e compagni per sfondare: il tiro di Mauri Sanchez viene rimpallato, ma la sfera finisce tra i piedi di Catalano che appostato al limite dell’area modella una conclusione precisa che non dà scampo. Il numero 3 rossonero è davvero l’uomo in più della ripresa, ara la fascia ed è una ficcante spina del fianco per la difesa dei bianchi che non riescono a prendergli le misure.

Non è da meno Gianotti che ci prova dalla distanza e costringe De Ponti all’ennesimo grandissimo intervento. Come nella prima frazione Immobiliare Luxury ci mette un po’ a riaccendersi: a suonare la carica ci prova Cardamone, murato da Longhi, anche se il più convinto è Iannace che dopo la risposta di Longhi a una sua conclusione dal limite ci riprova, centrando però il palo.

In agguato però c’è sempre un inarrestabile pendolino come Catalano: De Ponti fa il miracolo su un suo tentativo a botta sicura che sono solo le prove generali di quanto sta per accadere. Al 37esimo il numero tre gira le chiavi della Kawasaki, parte in quarta dalla destra, si accentra e poi indovina il sinistro vincente su cui per una volta il portiere avversario non riesce a opporsi.

Immobiliare Luxury è alle corde, ma avrebbe ancora la chance per rimettersi in carreggiata se la girata a colpo sicuro di Cardamone non fosse sventata sulla linea da Giachin a portiere battuto.

Allora a sessanta secondi dalla fine Tiro a Campari chiude i conti: il contropiede condotto da Tasso innesca Capitan Gianotti che da fuori pesca il sette e fa 4-1. A Immobiliare Luxury non resta che imprecare contro la buona sorte quando la traversa dice di no a Caruso, ma sarebbe comunque cambiato poco.

È il trionfo di Tiro a Campari che nonostante tutto torna tra le prime quattro squadre del Master: i rossoneri sognano la rivincita contro Carrozzeria Catalani, ma prima dovranno vedersela contro una Sciogno che avrà tutto un altro atteggiamento rispetto a luglio.

Immobiliare Luxury non sfata il tabù dei quarti di finale, ma forse stavolta era impossibile fare di più.

TIRO A CAMPARI 4
Catalano x2, Gianotti, Mauri Sanchez

IMMOBILIARE LUXURY 1
Caruso

MAN OF THE MATCH
Tommaso Catalano (Tiro a Campari)

Come sempre potete trovare il Tabellone PLAY-OFF C7 sul ElFootball.com 

Tutte le partite delle fasi finali verranno seguite dalle telecamere e dai redattori di ElFootballTV, quindi preparatevi a vivere un Settembre pieno di calcio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *