Giornata davvero divertente, ricca di belle partite e di verdetti un po’ a sorpresa.

Nel big-match valido per il primo posto Equipe “stende” quattro a tre A.S.Tronzi al termine di una partita a dir poco fantastica.

Il team di Nunzio Siano conquista così il titolo di Campione d’Inverno, un successo preventivato praticamente da nessuno ma centrato alla grande… complimenti; la strada verso la qualificazione è ancora lunga, ma il bel gioco fin qui espresso (soprattutto negli scontri diretti) fa ben sperare, se poi diamo un occhio alla classifica spariscono proprio tutti i dubbi!!!

A.S.Tronzi, comunque contenta e divertita da una sfida giocata alla grande, con rispetto reciproco, scala in seconda piazza, un k.o. certo non gradito ma poco “doloroso”, le dirette rivali impattano infatti in un piacevole pari e la rincorsa dello Shocking non fa ancora rumore… bene bene, peccato che adesso inizia una fase del calendario a dir poco incandescente!

Le altre due seconde, come già raccontato, pareggio quattro a quattro, un punto a testa buono per non farsi male che va comunque strettino a Viesse Auto.

Il team di Marco Visaggi, con mezza squadra praticamene out si dimostra superiore agli Orfani, una superiorità dal punto di vista tecnico e tattico…ovviamente questo è ciò che è emerso da questa sfida.

Gli Orfani, unica squadra ancora imbattuta conferma la flessione mostrata negli ultimi incontri, un calo forse solo di concentrazione ma che preoccupa i vista delle super sfide con A.S.Tronzi e Lokomotiv Bus. Determinante dunque sarà il ruolo del mister Petrachi, vero trascinatore caricherà i suoi a dovere, soprattutto Sandomenico, il giocatore visibilmente più fuori fora.

Ancora fuori dalla zona play-off, va vistosamente in ascesa è lo Shocking, giunto a quota quindici punti si porta a meno quattro dal trio in seconda posizione.

Gli uomini del brillante Loris, dopo il successo a tavolino su City Cafè battono facile Vecchia Milano sei a due, un successo voluto e dovuto che permette ai ragazzi di rialzare la testa.

Shocking è ora chiamato a vincere in casa dell’Uragano per poi sferrare l’assalto finale nell’undicesima giornata contro A.S.Tronzi, una sfida assolutamente da non perdersi.

Bene anche Lokomotiv Bus, vincente cinque a uno contro City incassa il quarto successo stagionale, una bella boccata d’ossigeno che chiude un girone d’andata un po’ così, molti scontri diretti giocati male e persi malamente…. vediamo come ve la cavate nel ritorno!

Nel basso della classifica la sola Bella Vita incassa i tre punti, netto sei a uno in casa dell’Uragano e speranze play-off se pur lievi ancora vive!

Male, molto male City Cafè, vera e propria controfigura dello squadrone dello scorso anno incassa una figuraccia dopo l’altra… dai ragazzi, non potete essere cambiati così tanto?!?

Discorsi simili per quanto riguarda Uragano e Vecchia Milano, decisamente meno competitive del resto della concorrenza rimangono inchiodate in nona e decima posizione, staccatissime dal resto del gruppone se la vedranno con la sola City per la conquista dell’ottava posizione…. a meno di un girone di ritorno ricco di vittorie!

In classifica marcatori Luca Locarini comanda con ventidue reti, due lunghezze su Alessandro Sandomenico e ben nove su Luca Carnimeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *